Lo scudo di Talos, scheda del testo

Appunto inviato da fenilxxx
/5

Appunto contenente le informazioni principali per la realizzazione di una "scheda libro" du "Lo scudo di Talos" di Massimo Manfredi (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

SCHEDA DEL LIBRO - Lo Scudo di Talos - SCHEDA DEL LIBRO Autore: Valerio M.
Manfredi Titolo: Lo Scudo di Talos Editore: Arnoldo Mondatori Luogo d'edizione: Cles (TN) Anno d'edizione: 1988 Trama: Kleidemos nacque in una nobile famiglia di Sparta.Purtroppo era storpio quindi il padre lo portò via di notte e lo abbandonò sul monte Taigeto, perché questa era la legge di Sparta: i bambini non perfetti nel corpo e che non avrebbero potuto diventare guerrieri dovevano essere abbandonati. Il piccolo però fu trovato da un vecchio pastore ilota di nome Kritolaos. Egli lo raccolse e lo diede a sua figlia perché lo allevasse e gli assegnò il nome di Talos e così lo chiamarono gli iloti.
Il ragazzo crebbe, imparò la lotta e il tiro con l'arco chiamando madre la donna che lo aveva allevato e nonno il vecchio pastore.Egli apprese anche a muoversi con abilità, sforzò il suo piede rattrappito a reggere almeno in parte il peso del corpo, si sottopose ad affaticanti prove per compensare la disgrazia con cui gli dei lo avevano colpito. Nello stesso tempo suo fratello Brithos cresceva con i giovani della città educato come un guerriero. Un giorno Brithos e i suoi compagni assalirono Antinea, un'amica di Talos, la figlia di un contadino della pianura ed egli si batté, senza saperlo, con suo fratello per difenderla. Arrivarono gli anni della guerra tra la Grecia e i Persiani. Gli Iloti furono condotti nella città per essere scelti come attendenti per i guerrieri e Talos fu scelto proprio da suo fratello. Alle Termopili si salvarono Brithos e Aghias e Talos li accompagnò a Sparta per ordine del re Leonidas. Avevano un messaggio da consegnare agli Anziani. Durante il tragitto, una spia lo rubò e lo sostituì con un messaggio vuoto. Arrivati a Sparta dopo che gli anziani ebbero aperto il messaggio vuoto si diffuse la voce che i due avessero fatto in modo di ottenere dal re l'ordine di tornare per salvarsi la vita.Uno s'impiccò e Brithos fuggì una notte per uccidersi ma Talos lo convinse a riscattarsi combattendo contro i Persiani. Brithos si riscattò magnificamente e morì in guerra da eroe. Dopo varie ricerche ed enigmi, Talos trovò il vero messaggio del re Leonidas che lo spinse a guidare gli Iloti verso la libertà. Morì nella guerra contro gli spartiati, ma gli iloti si liberarono dalla schiavitù. La vicenda è ambientata a Sparta ai tempi delle guerre persiane. I personaggi principali: Talos o Kleidemos: il protagonista che vive una vita molto travagliata e si trova davanti ad un bivio dove deve scegliere se schierarsi con gli iloti o gli spartiati. Sceglie di stare con gli iloti e di condurli verso l'indipendenza. Brithos: combatte valorosamente e si mostra molto legato a Talos. Kritolaos: il pastore che accudisce Talos a lungo, lo educa, gli insegna ad usare l'arco e gli insegna a vivere Karas: un ilota che aiuta Talos a risolvere i vari misteri che incontra nella sui vita e combatte al suo fianco contro gli spartiati. Antinea: è la donna di Talos. Egli se ne innamora