L'invenzione della stampa: riassunto breve

Appunto inviato da elenadem
/5

Breve storia e invenzione della stampa: riassunto (1 pagine formato doc)

INVENZIONE DELLA STAMPA: RIASSUNTO

Il primo modo di comunicare è la comunicazione “diretta” ; essa presuppone un contenuto, il messaggio e due attori, l’emissore e il ricettore del messaggio.

La comunicazione diretta è un rapporto interattivo, è condizionata dalla necessità di un rapporto fisico.
A metà del ‘400 si ha l’invenzione della stampa.
Gutenberg pose la premessa, nel ‘400, della stampa periodica.
Nell’ ‘800 si ha il trionfo di una grande trasformazione tecnologica, economica e sociale chiamata “rivoluzione industriale”.
La classe borghese per conquistare anche il potere politico utilizzò come strumento principale il quotidiano di notizie.

L'invenzione della stampa: Media e società nel mondo contemporaneo

BREVE STORIA DELLA STAMPA

Le agenzie di stampa, sorte intorno alla metà del 1800, garantivano un’informazione abbastanza ampia dall’interno all’esterno, un’informazione tempestiva a costi relativamente bassi. Si crearono così le condizioni per la nascita della stampa quotidiana di informazione.
Agli inizi del ‘900 si sviluppa il fenomeno delle “società di massa” : il suffragio universale si estende, l’istruzione pubblica si allarga e l’industrializzazione crea grandi concentramenti urbani. Con la seconda guerra mondiale si passa definitivamente ad una società che meriterà la definizione di società globale o planetaria.

La stampa fascista e il giornale "Non mollare!"

INVENZIONE DELLA STAMPA CONSEGUENZE

Dall’inizio degli anni ’50 si ha l’ “esplosione delle informazioni”, causata dallo sviluppo della democrazia e del pluralismo, dal decentramento dei poteri, dalla nascita degli organi locali e la moltiplicazione dei sindacati.
L’aumento dei soggetti che “fanno notizia” ha trovato nuovi strumenti di comunicazione sociale ( tv e pc) e nuove tecniche di distribuzione (internet e satelliti). È così nato il fenomeno chiamato “globalizzazione” che significa soprattutto diffusione su scala planetaria di informazioni e quindi di idee, di problematiche, di tendenze, di costumi e di stili di vita.