Linguistica storica di Fanciullo: riassunto

Appunto inviato da leaveoutalltherest
/5

riassunto di alcuni capitoli del manuale "Linguistica storica" di Franco Fanciullo (6 pagine formato docx)

LINGUISTICA STORICA FANCIULLO RIASSUNTO

Linguistica storica: Si tratta di un percorso di linguistica storica e ricostruttiva, in quanto le lingue cambiano nel tempo.

Chiaramente vi sono mutamenti che si vedono in un arco di tempo più lungo e mutamenti di cui invece può rendersi conto una persona nell’arco della propria vita. Le lingue cambiano dunque in funzione del trascorrere del tempo.
Si tratta dello studio della linguistica dal punto di vista diacronico, non sincronico.

La parentela linguistica

La famiglia linguistica: Definiamo famiglia linguistica un gruppo di lingue che abbia in comune una ‘parentela’, ossia che derivino da una lingua madre. E’ il caso delle lingue romanze o neolatine, che derivano tutte dalla lingua latina.
Lessico condiviso e corrispondenze fonetiche: Se prendiamo come esempio la lingua italiana e quella francese, notiamo come siano simili già a livello grafico, ossia di scrittura. Più in generale possiamo dire come esista, tra due lingue appartenenti alla stessa famiglia, un LESSICO COMUNE, ossia una serie di parole che si corrispondono, se non dal punto di vista della pronuncia, quantomeno graficamente. Possiamo dire che tra le due lingue si ha anche una Corrispondenza fonetica, in quanto, per ogni parola che in italiano inizia con una combinazione di fonemi, in francese ne abbiamo una che gli corrisponde. La somiglianza fra le due lingue è dunque INNERVATA e non solamente a livello grafico.
Lessico condiviso e corrispondenze morfologiche. Se prendiamo come esempio alcune parole francesi e le corrispettive in italiano (come la parola ‘mercato’) notiamo che fanno parte di un lessico condiviso. Ma come mai il francese rende alcune parole con la ‘e’ ed altre con la ‘a’, nonostante in italiano via sia in tutti i casi la ‘a’? Ciò dipende da una fase del francese in cui probabilmente la lingua seguiva una struttura sillabica simile a quella dell’italiano. Notiamo che alcune parole hanno una corrispondenza morfologica e le diverse parti di parole simili non sono altro che la diversa evoluzione di una stessa forma di partenza, secondo regole diverse.

Linguistica storica: dispense


INTRODUZIONE ALLA LINGUISTICA STORICA FANCIULLO RIASSUNTO

Il ruolo della morfologia. Terminata la visione degli esempi, dopo aver osservato che italiano e francese sono due lingue con del materiale in comune, con un certo numero di corrispondenze fonetico-fonologiche, possiamo affermare che sono simili anche dal punto di vista della morfologia, poiché i MORFEMI, perlomeno quelli flessivi, sono una parte poco soggetta a cambiamenti. Il ruolo della morfologia nella classificazione delle lingue su base genealogica emerge in tutta la sua importanza: se la gran parte del lessico va soggetta a rinnovamento continuo, la stabilità dei morfemi flessivi fa sì che le concordanze morfologiche  bastino a indiziare la comune origine di due o più lingue.

Appunti di glottologia


LINGUISTICA STORICA RIASSUNTO

La parentela linguistica in senso verticale. Quando parliamo di lessico in comune e corrispondenza fonetica o morfologica ci riferiamo ad una parentela in senso verticale. Due lingue possono però ritenersi sottoposte a parentela verticale: questo accade quando una lingua discende da un’altra, come nel caso dell’italiano o del francese nei confronti del latino. Abbiamo una corrispondenza verticale poiché una è la filiazione di un’altra.