Rito del battesimo dei bambini e Ordo Baptismi Parvulorum

Appunto inviato da seminaristiacqui
/5

Differenze tra il vecchio e il nuovo rito del battesimo dei bambini con commento (4 pagine formato pdf)

Rito del Battesimo dei bambini
Prima era un agglutinamento degli altri riti.
Fino al 1970 c'era l'ORDO BAPTISMI PARVULORUM del
1614, anche se aggiornato secondo il Diritto Canonico del
1917.
Non dimentichiamo che Pio XII già nel 1943 aveva dato il
permesso di usare la lingua del proprio paese in alcuni stati per
alcune parti del rito.
– Alcune riflessioni su questo vecchio rito
1) Alla porta della Chiesa: si facevano i primi esorcismi (rito
del catecumenato) chiedendo alcune domande.


Poi si soffiava sul piccolo dicendo “via spirito immondo” →
poi c'era il segno di croce, segue una preghiera di inserimento
nel catecumenato.
C'è l'imposizione delle mani e un altro esorcismo “sciogli tutti i
lacci di Satana”.
Seguiva la benedizione del sale con nove segni
di croce → si metteva in bocca al bambino “ricevi il sale della
sapienza come aiuto per entrare nella vita eterna”.
Ancora esorcismo e ancora un segno di croce e ancora un
esorcismo.
2) Entrata in Chiesa: a questo punto il sacerdote impone la
parte estrema sinistra della stola sul bambino e lo introduce in
Chiesa.


Vanno verso il fonte battesimale e mentre si cammina, nel
ricordo del catecumenato, si recita il credo e il padre nostro.
Prima di avvicinarsi al battistero c'è ancora un esorcismo
(voltata la schiena verso il cancello del battistero): il sacerdote
con il pollice tocca la sua propria saliva e poi tocca le narici e le
orecchie del piccolo (→ le narici per non toccare le labbra) e
dice “effatà”.
Poi segue la rinuncia a Satana che è STACCATA dalla
professione di fede.
Segue l'unzione sul petto e sulla schiena.


.