Grandezze commensurabili e incommensurabili

Appunto inviato da
/5

Definizione di grandezze commensurabili e incommensurabili. (documento doc 1 pag.) (0 pagine formato doc)

Definizione di grandezze commensurabili e incommensurabili Grandezze commensurabili e incommensurabili Due grandezze omogenee si dicono commensurabili quando ammettono una grandezza sottomultipla comune, cioè quando esiste una terza grandezza, omogenea con le prime due, che è contenuta un numero intero di volte in ciascuna di esse.
Date due grandezze commensurabili A e B, per le quali è “A = B” (essendo m, n numeri naturali non nulli), chiameremo rapposto di A a B, o fra A e B il numero m/n; e scriveremo: = , ovvero A : B = m : n. Due grandezze omogenee si dicono incommensurabili quando non ammettono una grandezza sottomultipla comune; cioè quando non è possibile determinare una terza grandezza, a queste omogenea, che sia contenuta un numero intero di volte in ciascuna di esse. .