Integrali e derivate: definizione e formule

Appunto inviato da kyko83
/5

spiegazione degli integrali indefiniti e delle derivate con definizioni e formule (3 pagine formato doc)

INTEGRALI E DERIVATE: DEFINIZIONE E FORMULE

Definizione di integrale indefinito.

1. Sia f(x) una funzione definita in un intervallo A, la funzione F(x) si dice primitiva della f(x) se, per ogni x di A, F(X) è derivabile e risulta F'(x) = f(x)
2. Trovata una primitiva della funzione, tute le altre si ottengono aggiungendo una costante, ossia F(x) + c  esprime, al variare di c, tutte le primitive di f(x).
3. L'insieme formato da tutte le primitive di f(x), si chiama integrale indefinito della funzione f(x) e si indica
4.
La funzione f(x) si dice funzione integranda, dx indica la variabile rispetto alla quale si cerca la primitiva
5. Da quanto detto al punto 2. si ha
6. Da quanto detto al punto 1. si ha..

Primitive e integrali indefiniti: definizione ed esercizi svolti


INTEGRALI E DERIVATE FORMULE

Integrale definito. Sia f(x) una funzione continua nell'intervallo ]a,b[  F(x) una primitiva della f(x) si ha..
Questa formula è una conseguenza del teorema fondamentale del calcolo integrale (teorema di Torricelli) viene chiamata formula di Newton - Leibnitz.
Dal punto di vista operativo, per calcolare l'integrale definito di una funzione f(x) si deve determinare un integrale indefinito e calcolare la differenza tra i valori che l'integrale assume agli estremi dell'intervallo di integrazione.
Significato geometrico dell'integrale definito
Nel disegno, f(x) è positiva per ogni x dell'intervallo [a,b].
Il valore dell'integrale definito da a a b
corrisponde alla misura della superficie racchiusa dalla curva y=f(x), dall'asse x e dalle rette di equazione x=a, x=b.

 

Definizione di Integrale Indefinito