Rette perpendicolari e parallele

Appunto inviato da trustnt1
/5

Descrizione e caratteristiche delle rette perpendicolari e delle rette parallele. (1 pagine formato doc)

RETTE PERPENDICOLARI E PARALLELE RETTE PERPENDICOLARI E PARALLELE Due rette incidenti si dicono tra loro perpendicolari quando formano quattro angoli congruenti Per un punto passa una e una sola retta perpendicolare a una retta data.
Si chiama altezza di un triangolo, relativa a un lato, il segmento di perpendicolare condotto dal vertice opposto alla retta del lato considerato. Le rette delle altezze si incontrano in un punto chiamato ortocentro. Si chiama mediana di un triangolo, relativa a un lato, il segmento che ha per estremi il punto medio del lato e il vertice opposto. Le tre mediane si incontrano in uno stesso punto interno al triangolo detto baricentro.
Si chiama bisettrice di un triangolo, relativa a un angolo, il segmento di bisettrice compreso tra il vertice e il lato opposto. Le tre bisettrici di un triangolo si incontrano in uno stesso punto interno al triangolo detto incentro. In un triangolo isoscele la bisettrice dell'angolo al vertice p altezza e mediana relativa alla base. In un triangolo isoscele la mediana relativa alla base è anche altezza e bisettrice dell'angolo al vertice. Due rette distinte, entrambe perpendicolari a una stessa retta non hanno alcun punto in comune. Due rette di uno steso piano si dicono parallele se non hanno alcun punto in comune. Ogni retta è parallela a se stessa. Due rette di uno stesso piano si dicono parallele se coincidono o se non hanno alcun punto in comune. Due rette perpendicolari a una stessa retta sono tra loro parallele. Per un punto passa una e una sola retta parallela a una retta data. Due rette parallele a una terza sono parallele tra loro. Se due rette r e s sono parallele, allora ogni retta t che interseca l'una interseca anche l'altra. Rette parallele a due rette che si intersecano si intersecano a loro volta. Se due rette in un pano formano con una trasversale: due angoli alterni interi o esterni congruenti. Oppure: angoli corrispondenti congruenti. Oppure: due angoli coniugati supplementari allora le due rette sono parallele. Se due rette sono parallele, tagliate da una trasversale, formano con essa angoli alterni interni o esterni congruenti, angoli corrispondenti congruenti e angoli coniugati supplementari. Se due rette sono parallele, ogni perpendicolare all'una è anche perpendicolare all'altra. Due rette perpendicolari a due rette incidenti sono incidenti. Due angoli aventi i lati parallele e concordi o paralleli e discordi sono congruenti; due angoli aventi due lati paralleli e concordi e due lati paralleli e discordi sono supplementari. Concordi: giacciono da una stessa parte rispetto alla retta congiungente le loro origini. Discordi: giacciono da parti opposte rispetto alla retta congiungente le loro origini. Assioma di Euclide: la retta //t passate per P è unica. Esiste S ?t passante per P ma NON è unica (non c'è teorema).