Sistema internazionale di misura: definizione e storia

Appunto inviato da
/5

Ricerca sul sistema internazionale di misura introdotto nel 1960 dalla XI Conferenza Generale dei Pesi e Misure e perfezionato dalle Conferenze successive. Sistema internazionale di unità di misura: definizione e storia (8 pagine formato doc)

SISTEMA INTERNAZIONALE DI MISURA: DEFINIZIONE

Introduzione.

Il Sistema Internazionale di unità di misura (S.I.) è stato introdotto nel 1960 dalla XI Conferenza Generale dei Pesi e Misure e perfezionato dalle Conferenze successive.
Il S.I. è oggetto di direttive della Comunità Europea fin dal 1971, ed è stato legalmente adottato in Italia nel 1982.
Il S.I. definisce due tipi di grandezze:
1.    GRANDEZZE FONDAMENTALI (in inglese base quantities), per le quali l'unità di misura è definita in modo indipendente;
2.    GRANDEZZE DERIVATE (in inglese derived quantities), per le quali l'unità di misura è definita tramite le relazioni analitiche che le collegano alle grandezze fondamentali.

Equivalenze: cosa sono, come si fanno, tabelle ed esercizi

COS'E' IL SISTEMA INTERNAZIONALE DI MISURA

Il S.I. è:
•    completo: tutte le grandezze fisiche considerate si possono ricavare dalle grandezze fondamentali tramite relazioni analitiche;
•    coerente: le relazioni analitiche che definiscono le unità delle grandezze derivate non contengono fattori di proporzionalità diversi da 1;
•    decimale (tranne che per la misura degli intervalli di tempo): multipli e sottomultipli delle unità di misura sono potenze di 10.


Il S.I. codifica anche
•    le norme di scrittura dei nomi e dei simboli delle grandezze fisiche
l'uso dei prefissi moltiplicativi secondo multipli di 1000.
Enti normativi
Le ricerche sul continuo aggiornamento del S.I. sono affidate all' Ufficio Internazionale dei Pesi e Misure (B.I.P.M., Bureau International des Poids et Mesures) con sede a Sèvres, presso Parigi.
Il B.I.P.M. è controllato dalla Conferenza Generale dei Pesi e Misure (C.G.P.M.), che si riunisce di regola ogni 4 anni. Le decisioni della C.G.P.M. vengono rese operative dal Comitato Internazionale dei Pesi e Misure (C.I.P.M.).
Un ente internazionale che svolge un ruolo notevole per l'unificazione di norme e procedure in campo scientifico e tecnologico, incluse le norme relative al Sistema Internazionale, è l'International Organisation for Stantardisation (I.S.O.).
Negli U.S.A. un ruolo analogo èsvolto dal National Instruments Standard Techniques (N.I.S.T.), noto in passato come National Bureau of Standards (N.B.S.).
In Italia la divulgazione e il controllo dell'applicazione del S.I. sono affidati all' Ente Nazionale per l'Unificazione (U.N.I.).
I campioni nazionali delle unità di misura sono realizzati in parte presso l'Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris, in parte presso l'Istituto di Metrologia Gustavo Colonnetti, con sede entrambi a Torino.

SISTEMA INTERNAZIONALE DI MISURA, STORIA

STORIA.
1790    Il governo francese avvia il primo tentativo di costruire un sistema di unità di misura.
1795    Il governo francese introduce per legge il Sistema metrico decimale.
Prima definizione del metro come la frazione 1/107 dell'arco di meridiano terrestre dal polo all'equatore. La definizione verràmodificata nel 1799.
1799    Il campione naturale del metro (1/107 dell'arco di meridiano terrestre dal polo all'equatore) viene sostituito da un campione artificiale costituito da una barra in platino (metro legale di Fortin ). Il campione verrà sostituito nel 1889.
Viene costruito il campione in platino del chilogrammo.
1832    Gauss promuove il Sistema Metrico, adottando per le misure di tempo il secondo definito astronomicamente.