Muscoli

Appunto inviato da farfa
/5

Ottimo schema su tutti i muscoli del corpo umano divisi per localizzazione.(1 pag., formato word) (0 pagine formato doc)

Muscoli mimici (Viene descritta unicamente l'azione Muscoli Masticatori MASSETERE Origine: arcata zigomatica Inserzione: faccia esterna della mandibola Funzione: permette i movimenti di lateralità della mandibola Innervazione: V nervo cranico TEMPORALE Origine: osso temporale Inserzione: mandibola Funzione: eleva la mandibola Innervazione: V nervo cranico PTERIGOIDEI (laterale e mediale) Origine: base cranica Inserzione: faccia interna della mandibola Funzione: lateralità della mandibola Innervazione: V nervo cranico Muscoli del collo STERNOCLEIDOMASTOIDEO Origine: sterno Inserzione: processo mastoideo dell'osso temporale Funzione: flette la testa Innervazione: nervo accessorio SCALENI Origine: vertebre cervicali Inserzione: 1° e 2° costa Funzione: inclinano il collo Innervazione: nervi cervicali SPLENIO DELLA TESTA Origine: legamento nucale e prime vertebre toraciche Inserzione: osso temporale e occipitale Funzione: piega la testa Innervazione: 2°, 3°, 4° nervo cervicale SPLENIO DEL COLLO Origine: 3°, 4°, 5° vertebra toracica Inserzione: processi traversi delle prime 3 vertebre cervicali Funzione: piega il collo Innervazione: nervi spinali Cingolo scapolareDELTOIDEOrigine fasci anteriori: terzo laterale del margine ant.
della superficie della clavicolaOrigine fasci medi: margine laterale e superficie sup.
dell'acromionOrigine fasci posteriori: margine posteriore della spina della scapolaInserzione: tuberosità deltoidea dell'omeroAzione: abduce il braccio soprattutto con i fasci medi, mentre quelli ant. e post. agiscono come stabilizzatori. I fasci anteriori flettono e intraruotano il braccio, i posteriori lo estendono e lo extraruotanoInnervazione: ascellare C5, 6Deficit: impossibilità di abdurre il braccio. In caso di paralisi anche del sopraspinato tendenza alla sublussazione della scapolo-omerale, meno marcata se il sopraspinato resta indenne. SOPRASPINATOOrigine: 2/3 mediali della fossa sopraspinata della scapolaInserzione: faccetta sup. della grande tuberosità dell'omero e capsula articolare della scapolomeraleAzione: abduce il braccio e fissa la testa dell'omero nella glenoideInnervazione: soprascapolare C4, 5, 6Deficit: riduce la stabilità della scapolomerale e predispone all'alterazione dei rapporti della testa dell'omero con la glenoide. SOTTOSPINATOOrigine: 2/3 mediali della fossa sottospinata della scapolaInserzione: faccetta media della grande tuberosità dell'omero e capsula articolare della scapolomeraleAzione: extraruota il braccio e stabilizza la testa dell'omero nella glenoideInnervazione: soprascapolare C4, 5, 6Deficit: riduce la forza di rotazione esterna. L'omero è atteggiato in intrarotazione. PICCOLO ROTONDOOrigine: 2/3 prossimali della superficie posteriore del margine laterale della scapolaInserzione: faccetta inf. della grande tuberosità dell'omero e capsula articolare della scapolomeraleAzione: extraruota il braccio e stabilizza la testa dell'omero nella glenoideInnervazione: soprascapolare C4, 5, 6Deficit: riduce la fo