Le cellule del tessuto connettivo

Appunto inviato da cippy
/5

Le cellule mesenchimali.Le cellule reticolari.I fibroblasti.I macrofagi.I mastociti.Le cellule adipose.Altre cellule del tessuto connettivale.(formato word 2 pagg.) (0 pagine formato doc)

CELLULE DEL TESSUTO CONNETTIVALE CELLULE DEL TESSUTO CONNETTIVALE La popolazione cellulare del tessuto connettivo propriamente detto è diversificato, e può variare con lo stato fisiologico del tessuto stesso nel momento in cui viene osservato.
La popolazione di cellule stabilmente residenti nel tessuto sono: cellule mesenchimali, cellule reticolari, fibroblasti (fibrociti), macrofagi, periciti, cellule adipose e mastociti. Si possono trovare anche plasmacellule, melanociti e leucociti. CELLULE MESENCHIMALI La cellula mesenchimale è un elemento pluripotente da cui prendono origine i precursori di molte cellule del tessuto connettivo. E' una cellula stellata.
Essa possiede un grosso nucleo ricco di eucromatina. Il citoplasma è acidofilo e scarso. A livello ultrastrutturale il citoplasma si rivela ricco di poliribosomi per l'elevata capacità di sintesi proteica di questa cellula. CELLULE RETICOLARI La cellula reticolare è una cellula stellata o fusiforme presente nel tessuto mieloide e negli organi linfatici. Generalmente forma un reticolo cellulare in associazione con uno stroma di fibre reticolari. Il nucleo è tondeggiante od ovale. Il citoplasma è abbondante e leggermente basofilo. I prolungamenti citoplasmatica di queste cellule sono in contatto gli uni con gli altri e sono responsabili della tipica rete cellulare o reticolo. Le cellule reticolari, comportandosi come fibroblasti, producono lo stroma, di fini fibre reticolari, degli organi e tessuti dei quali esse costituiscono parte integrante. Hanno anche un'attività fagocitarla. Le cellule reticolari primitive, una sorta di cellule staminali indifferenziate, si ritiene che possano essere cellule staminali per elementi del midollo osseo e macrofagi. La cellula reticolare non è presente solo in associazione con le fibre reticolari, ma costituisce una cellula fissa del tessuto connettivo reticolare. FIBROBLASTI I fibroblasti dei tessuti connettivi propriamente detti, sono le cellule più numerose. I giovani fibroblasti sono cellule stellate con lunghi prolungamenti cellulari. Il nucleo grande, ovale o tondeggiante, presenta un evidente nucleolo. Il citoplasma è basofilo e abbondante. La forma attiva di questa cellula presenta un esteso reticolo endoplasmatico granulare e un apparato del Golgi ben sviluppato. I fibroblasti inattivi (fibrociti) hanno nuclei con maggior contenuto di eterocromatina. La ricostruzione della matrice dopo una lesione dipende dall'attività dei fibroblasti, che sono responsabili della secrezione di procollagene. MACROFAGI I macrofagi sono cellule fagocitarie del tessuto connettivo e sono l'elemento più rappresentato dopo i fibroblasti. Essi possono essere distinti in fissi e liberi o migranti. Il nucleo è spesso e a forma di fagiolo o reniforme. A livello ultrastrutturale gli organuli più evidenti nei macrofagi sono rappresentati dall'apparato del Golgi, dal reticolo endoplasmatico granulare e dai lisosomi. I macrofagi costituiscono un fattore cellulare fondamentale per la