Farmaci antiaritmici e aritmie

Appunto inviato da bobo72
/5

L'appunto è un riassunto per comprendere questo argomento molto ostico per le facoltà mediche e farmacologiche. (3pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

Untitled Aritmie ipercinetiche e farmaci antiaritmici.
Meccanismi delle aritmie ALTERATO AUTOMATISMO (tachicardia atriale) -diminuire la pendenza della Fase 4: betabloccanti -incrementare la soglia: sodio o calcio bloccanti -incremento della refrattariet?urata p.a.): potassio bloccanti -incremento del potenziale diastolico massimo: adenosina POST-POTENZIALI Precoci (dim. K extracell.): betaagonisti, vagolitici. NB: si manifestano a bassa frequenza (torsione di punta non farmacologica) Tardivi (aum. Ca intracell.): sodio o calcio bloccanti. NB: si manifestano ad alta frequenza (TV da patologia strutturale) RIENTRO (flutter, fibrillazione atriale, TV in pregresso IMA, FV) Funzionale (dipendente dai canali Na): sodio o potassio bloccanti Anatomico-WPW (dipendente dai canali del Ca): calcioantagonisti Chinidina. Diminuisce la velocit?i conduzione ed aumenta la durata del potenziale d'azione.
Effetto vagolitico: nel flutter atriale e FA aumenta la frequenza ventricolare e diminuisce il P-R. Tempo di recupero del blocco intermedio. QRS lievemente allungato, Q-T allungato. A dosi terapeutiche la chinidina blocca i canali del sodio e quelli del potassio ripolarizzanti: allunga il potenziale d'azione, aumenta la soglia e diminuisce l'automatismo; prolunga la ripolarizzazione. Effetto vagolitico: prevale il simpatico Efffetto alfa bloccante: vasodilatazione periferica Diminuzione della velocit?i conduzione: prolunga il Q-T: sincope (batmotropismo -) Effetti Collaterali: aritmia da Q-T lungo, blocco cardiaco, diarrea, ipocaliemia, lupus, piastrinopenia, depressione midollare, cinconismo. Induzione P450. Pu?usare la c.d. "aritmia iatrogena" perch?allenta la conduzione in potenziali circiuti di rientro. Disopiramide. Classe 1a, per os. Rispetto alla chinidina: minor alfa antagonismo, maggior effetto vagolitico (effetti collaterali) Effetto inotropo negativo: fare attenzione negli scompensati. Procainamide. Classe 1a, e.v., eliminazione renale. Rispetto alla disopiramide aumenta anche al durata del potenziale d'azione, bloccando i canali per il potassio (Classe 3) attraverso il suo metabolita NAPA. Attualmente poco usata per elevata incidenza di reazioni simil-lupus e psicosi. Lidocaina. Classe 1b, i.m. o e.v., agisce sui canali del sodio inattivati cio?urante il potenziale d'azione delle cellule di conduzione.Accorcia la ripolarizzazione. Nei tessuti depolarizzati come quelli ischemici i canali rimangono bloccati durante la diastole ed altri cominciano a bloccarsi (diminuisce l'automatismo e la velocit?i conduzione). Diminuisce l'automatismo perch?iminuisce la pendenza della fase 4, diminuisce la durata del potenziale d'azione. Il P-R, QRS, Q-T sono inalterati. Non rallenta la conduzione nei nodi e quindi ha scarso effetto sulle tachiaritmie sopraventricolari. Effetti collaterali: convulsioni (somministrare lentamente), tremore, vertigini, alterazione coscienza. Mexiletina. Come la lidocaina con effetti collaterali gastrointestinali. Per os. Trattamento cron