I rivestimenti delle ossa

Appunto inviato da cippy
/5

Appunti relativi al periostio e all'endostio che rivestono le ossa.(formato word 1 pg) (0 pagine formato doc)

RIVESTIMENTI DELL'OSSO RIVESTIMENTI DELL'OSSO La popolazione cellulare dell'osso è distribuita in due distinte localizzazioni all'interno della matrice ossea.
Le altre cellule sono localizzate a livello delle superfici dell'osso, all'interno di rivestimenti distinti dal punto di vista morfologico, denominati periostio ed endostio. PERIOSTIO Il periostio è il rivestimento esterno dell'osso. Tale rivestimento ricopre l'intero osso, ad eccezione delle superfici articolari. Consiste di uno strato fibroso e di uno cellulare. Lo strato fibroso è costituito da tessuto connettivo fibroso e viene considerato come capsula dell'organo. Lo strato cellulare del periostio consiste di cellule mesenchimali, cellule osteoprogenitrici, osteoblasti e osteoclasti.
E' ben vascolarizzato. Il periostio è responsabile del mantenimento della superficie ossea associata. A livello di tale superficie, inoltre, si rendono manifesti i processi di rimodellamento dell'osso e di riparazione delle fratture. ENDOSTIO L'endostio costituisce il rivestimento profondo e interno dell'osso. Sono state proposte tre suddivisioni dell'endostio sulla base della distribuzione anatomica e delle differenti risposte funzionali: endostio corticale, endostio trabecolare, endostio osteonico. L'endostio corticale è il rivestimento che ricopre l'osso compatto e delimita la cavità midollare, è in continuità con l'endostio trabecolare che riveste le trabecole ossee della cavità midollare. Possono essere considerati i rivestimenti interni dell'osso. L'endostio degli osteomi delimita i canali di quest'ultimi. L'endostio è costituito da tessuto connettivo lasso alla periferia del quale sono localizzate le tipiche cellule dell'osso. Dal punto di vista dello sviluppo, il periostio dà origine all'endostio e ne rimane in continuità. Tale continuità appare evidente a livello dei canali di Volkmann.