I tessuti connettivi propriamente detti

Appunto inviato da cippy
/5

Il tessuto connettivo lasso.Il tessuto connettivo fibrillare compatto irregolare.Il tessuto connettivo fibrillare compatto regolare.Il tessuto elastico.Il tessuto connettivo reticolare.Il tessuto connettivo pigmentato.(formato word 2 pagg.) (0 pagine formato doc)

TESSUTI CONNETTIVI PROPRIAMENTE DETTI TESSUTI CONNETTIVI PROPRIAMENTE DETTI TASSUTO CONNETTIVO LASSO Il tessuto connettivo lasso o aureolare è definito tessuto fibrillare lasso.
E' il tessuto connettivo più ubiquitario. E' composto da un lasso ordinamento di fibre collagene, reticolari ed elastiche orientate a caso. Le fibre collagene tuttavia sono gli elementi fibrosi extracellulari predominanti. Il componente prevalente della sostanza fondamentale è l'acido ialuronico; tuttavia sono presenti anche condroitinsolfato e dermatansolfato. L'associazione di questi componenti della matrice conferisce al tessuto particolari qualità di flessibilità ed elasticità. Nella sostanza fondamentale appaiono fibre collagene ed elastiche orientate a caso.
Sono inoltre presenti anche numerosi vasi e cellule adipose sparse. E' evidente una lassa e fine rete di fibre collagene, reticolari ed elastiche variamente orientate. Predominano fibre collagene e fibroblasti. I costituenti cellulari variano a seconda della localizzazione e della fisiologia. TASSUTO CONNETTIVO FIBRILLARE COMPATTO IRREGOLARE Questo tessuto connettivo denso o compatto, chiamato anche tessuto connettivo fibroso a fasci intrecciati, è un tessuto strettamente correlato al tessuto connettivo lasso. I fibroblasti e le fibre collagene ne costituiscono la principale caratteristica. Le fibre collagene formano fasci spessi e ondulati che costituiscono una grossolana rete all'interno della quale sono localizzate poche cellule. TESSUTO CONNETIVO FIBRILLARE COMPATTO REGOLARE Detto anche tessuto connettivo fibroso a fasci paralleli. La caratteristica più evidente di questo tessuto connettivo è l'orientamento ordinato e parallelo delle fibre collagene. Le fibre (con una colorazione ematossilina ed eosina) formano un fondo omogeneo colorato in rosa. I nuclei di queste cellule variano dalla forma ovale ad una forma allungata e sottile. Sebbene possano essere presenti altri tipi di cellule questi sono estremamente rari. Questo tessuto connettivo è di tipo predominante che forma tendini e legamenti. Singoli fasci di tali fibre molto organizzate sono tenuti uniti da tessuto connettivo lasso. L'organizzazione ordinata delle fibre collagene resiste alle notevoli forze di trazione applicate ai tendini e ai legamenti. Sono presenti pochissime cellule, soprattutto fibrociti. Predominano grosse fibre collagene che appaiono come matrice di fondo relativamente omogenea. I fibrociti sono disposti in ordinamento longitudinale. Il collagene è colorato in rosa con ematossilina ed eosina. TESSUTO ELASTICO Questo tipo di tessuto connettivo è una modificazione del tipo precedentemente descritto. Il tipo di fibre predominante è quello delle fibre elastiche, mentre il tipo cellulare predominante è rappresentato dai fibroblasti. Le fibre elastiche sono ordinate com'è messo in evidenza anche dalla disposizione dei fibroblasti, evidente la presenza di fibre brillanti colorate con ematossilina ed eosina (fibre elastiche). Con colorazi