La famiglia: significato, struttura, tipologie e teorie

Appunto inviato da nikistar90
/5

Definizione di famiglia, la sua struttura, le tipologie, le teorie e gli studi sulla famiglia (6 pagine formato doc)

FAMIGLIA: DEFINIZIONE

Secondo una definizione molto nota, quella dell’antropologo Georges Murdock, “la famiglia è un gruppo sociale caratterizzato dalla residenza comune, dalla cooperazione economica e dalla riproduzione.

Essa comprende adulti di tutti e due i sessi, almeno due dei quali mantengono una relazione sessuale socialmente approvata, e uno o più figli, propri o adottati, degli adulti che coabitano sessualmente”. Non esiste comunque pieno accordo su quello che le scienza sociali classificano come famiglia.

Ciò deriva dal fatto che la famiglia è stata studiata con una grande varietà di approcci di ricerca.
Gli antropologi si sono occupati attraverso le osservazioni su campo e attraverso le interviste dei legami di parentela, i sociologi della funzione di socializzazione della famiglia, la metodologia storica e demografica dell’evoluzione della struttura familiare, la psicologia insieme ala pedagogia dei rapporti fra i genitori e figli e all’educazione che la famiglia impartisce ai propri membri ecc.

Tipi di famiglia e il suo significato

CONCETTO DI FAMIGLIA

La famiglia è vista comunque come una tra le prime agenzie di socializzazione che presenta delle caratteristiche fondamentali, in particolare:
- svolge un ruolo di socializzazione primaria e secondaria;
- influenza le altre agenzie di socializzazione;
 (Tutti i soggetti che si occupano formalmente o informalmente di socializzazione vengono chiamate agenzie di socializzazione. Sono agenzie di socializzazione di tipo formale quei soggetti che svolgono l’attività di socializzazione volontariamente e consapevolmente. Un esempio di questi tipi di socializzazione sono la famiglia e la scuola. Mentre vengono definite agenzie di socializzazione di tipo informale quei soggetti che svolgono il loro ruolo socializzante in modo inconsapevole. Ad esempio i mass media. In campo pedagogico sono conosciute come agenzie educative;
Si chiama processo di socializzazione quel processo mediante il quale un individuo entra a far parte della società in cui è nato. In sociologia si usa distinguere la socializzazione primaria da quella secondaria. Con socializzazione primaria si intende l’insieme dei processi socializzanti che avvengono nei primi anni del bambino dove viene a contatto con persona con cui ha relazioni significative ed emotivamente molto intense. La socializzazione secondaria interviene in una fase successiva della vita dell’individuo, quando egli entra in contatto con realtà esterne alla famiglia, come la scuola o il lavoro)
Ma prima di parlare della famiglia come agenzia di socializzazione è necessario chiarire che cosa si debba intendere per famiglia da un punto di vista sociologico.

TIPI DI FAMIGLIA

Data l’importanza della famiglia nella società, gli studiosi di scienze sociali si sono a lungo dedicati al suo studio e alla sua analisi, trovandosi di fronte a non poche difficoltà anche solo per definirla con precisione. Infatti ogni nucleo familiare ha delle particolarità che lo differenziano dagli altri. Per questo motivo in sociologia forse è opportuno rinunciare a fissare una definizione univoca di famiglia e limitarsi ad evidenziarne alcuni aspetti. Consideriamo in particolare la struttura del nucleo familiare, il tipo di relazioni che vi hanno luogo e le funzioni da esse esercitate.
La struttura può essere molto varia.  Il suo elemento di base è l’unita coniugale, cioè una coppia di individui legati da un legame affettivo e sessuale.