Microeconomia

Appunto inviato da ch4rl1e
/5

Appunti di Microeconomia (13 pagine formato pdf)

Microeconomia Equilibrio di mercato secondo Walras e Marshall Walras e Marshall hanno 2 impostazioni differenti.
Walras spiega come arrivare all'equilibrio del mercato con la metafora del "banditore" secondo la quale esistono 2 insiemi: l'insieme delle imprese che vogliono vendere il prodotto e l'insieme dei consumatori. Per vedere come si determina il prezzo vi è un banditore che decide un prezzo, da questo prezzo si osserva qual è l'offerta da parte delle imprese e qual è la domanda da parte dei consumatori. Se la domanda è uguale all'offerta allora si mantiene questo prezzo perché vi è un equilibrio, altrimenti si cala o si aumenta il prezzo affinchè si stabilisca un equilibrio. Secondo Walras è il prezzo che influenza le quantità.
Se DS il prezzo sale; se DPS le imprese saranno portate ad aumentare la quantità prodotta che farà poi calare il prezzo. Se PD1, 1 la domanda è elastica in quanto reagisce in modo più che proporzionale rispetto alla variazione del prezzo. Se 0 Beni Sostituti: se il prezzo del bene Y aumenta, la domanda del bene X aumenta 0 Beni Complementi: l'aumento del prezzo del bene Y ha ridotto la domanda del bene X = 0 Beni Indipendenti: l'aumento del prezzo del bene Y non ha fatto variare la domanda del bene X Effetto Prezzo, Effetto Reddito ed Effetto Sostituzione L'effetto prezzo indica come varia la domanda di un bene al variare del sua prezzo. Possiamo scomporre questo effetto in effetto sostituzione e effetto reddito. Per l'effetto sostituzione la variazione del prezzo porta il consumatore a sostituire questo bene, con altri beni i cui prezzi sono invariati, quindi ha segno negativo ( se P aumenta, Q diminuisce e viceversa) Per l'effetto reddito la variazione del prezzo comporta una variazione del potere d'acquisto del consumatore, questa variazione determina una variazione della quantità domandata perché il reddito determina la spesa che il consumatore può effettuare. Se il bene, il cui prezzo è variato, è un bene normale, cioè un bene la cui domanda aumenta all'aumentare del reddito e viceversa, la variazione della domanda, per l'effetto reddito, avrà segno negativo come l'effetto sostituzione. ( se P aumenta, R diminuisce e Q diminuisce) Se, invece, il bene è un bene inferiore, cioè un bene la cui domanda diminuisce all'aumentare del reddito e viceversa, l'effetto reddito avrà segno positivo, cioè la domanda varierà nella stessa direzione della variazione del prezzo. ( se P aumenta, R diminuisce e Q aumenta) L'effetto prezzo totale, essendo la somma dei 2 effetti, avrà segno negativo se il bene è normale (P,Q,Q). Infine, se l'effetto prezzo è negativo il bene si definisce ordinario, se l'effetto prezzo è positivo il bene si dice bene di Giffen. Quindi i beni di Giffen sono alcuni dei beni inferiori, precisamente, sono beni inferiori in cui prevale l'effetto reddito. Beni Normali, Inferiori, di Giffen I beni normali sono quei beni per cui all'aumentare del reddito aumenta la loro quantità domandata. La loro elasticità