La musica barocca: riassunto

Appunto inviato da mariacristinargdr
/5

Annotazioni sul periodo musicale durante il Barocco: l'opera nel Seicento, la musica strumentale, vita ed opere di Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Haendel e Johann Sebastian Bach. Riassunto sulla musica barocca (4 pagine formato doc)

LA MUSICA BAROCCA: RIASSUNTO

Il Barocco.

L’opera nel Seicento. Con il termine Barocco si indica un periodo che va dal 1600 al 1750 circa, e non un stile musicale.
Sussistono infatti tendenze musicali diverse.
Firenze, roma, Venezia e Napoli furono le città più importanti per la musica durante il periodo Barocco.
Il melodramma è una rappresentazione teatrale nelle quali i personaggi invece di parlare cantano accompagnati da strumenti musicali.
Questa forma musicale nasce a Firenze da un gruppo di intellettuali , la cosiddetta Camerata fiorentina, che si riuniva presso la dimora del conte De Bardi; all’inizio il melodramma prese il nome di recitar cantando.
A Venezia nel 1637 fu inaugurato il primo teatro d’opera, il San Cassiano, così si passa dal teatro privato al teatro pubblico a pagamento.

La musica strumentale barocca: riassunto


MUSICA BAROCCA CARATTERISTICHE

Uno dei più importanti musicisti di questo periodo fu Claudio Monteverdi, autore di numerosi madrigali ed opere (Orfeo, Arianna, il ritorno di Ulisse in patria e l’incoronazione di Poppea).
La scuola napoletana nasce e si sviluppa grazie ai conservatori della città, nei quali si formano molti grandi compositori e strumentisti.
Cominciarono a distinguersi due generi del melodramma, serio e buffo.
Compositori illustri furono: Giovanni Pergolesi, Nicolò Piccini, Giovanni Paisiello, Domenico Cimarosa, Alessandro Scarlatti.
La musica strumentale
Le principali forme strumentali del Seicento sono:
-    il concerto grosso: in cui il concertino si contrappone al resto dell’orchestra;
-    il concerto solista: un singolo strumento “dialoga” con il resto dell’orchestra;
-    la fuga:                   una forma strumentale contappuntistica – imitativa  
    prevalentemente per strumenti a tastiera;
 -    la suite:                    è una serie di danze strumentali
 -    l’oratorio:                è una specie di melodramma religioso senza apporto
    scenico.
    Le parti narrative venivano affidate ad uno “storico”.

Biografia di Claudio Monteverdi e il Barocco: riassunto


MUSICA BAROCCA COMPOSITORI: VIVALDI

Antonio Vivaldi. Antonio Vivaldi nacque a Inezia e nel 1703 fu ordinato sacerdote (denominato il prete rosso per il colore dei capelli ).

Dispensato dal celebrare la messa per la sua salute entrò come insegnante nell’ospedale della Pietà di Venezia. Compì numerosi viaggi e si trasferì a Vienna dove morì povero.
Pubblicò poche composizioni rispetto al repertorio musicale che ha creato.
Oggi la sua musica è molto famosa ma la sua riscoperta fu recente, risale agli anni successivi alla seconda guerra mondiale.
Le quattro stagioni
Il ciclo di concerti le quattro stagioni è correlato a composizioni poetiche di autore sconosciuto che trattano il tema delle stagioni.
Vivaldi introdusse nella partitura alcune precisazioni letterarie in modo da spiegare anche con le parole ciò che voleva esprimere con la musica.