Pergolesi

Appunto inviato da melix89
/5

Breve sintesi della vita e di alcune opere di Pergolesi: La serva Padrona, Orfeo ed Euridice (2 pagine formato doc)

LA SERVA PADRONA
Composta da due intermezzi di G.B. Pergolesi, prima rappresentazione: come intermezzo all'opera seria Il prigionier superbo, dello stesso Pergolesi, Napoli, Teatro San Bartolomeo, 28 Agosto 1733.

È nota l'importanza della Serva Padrona perché si può far risalire ad essa le origini dell'opera buffa, che avrà un grande sviluppo nella seconda metà del ‘700 e culminerà con Rossigni. Infatti, anche se si possono trovare intermezzi comici nella scuola Napoletana già prima di Pergolesi (Alessandro Scarlatti), è indubbio che la "verve" e gli stilemi dell'opera buffa settecentesca derivano da Pergolesi.
Formata da parti recitate e cantate (arie e duetti), l'opera divenne un vero "manifesto" polemico quando nel 1752 fu portata a Parigi nella compagnia Bambini e ne nacque la famosa "Querelle des buffons" che coinvolse in diverse dispute i sostenitori della musica Francese e Italiana: tra gli ultimi J-J.
Rosseau, che sostenne il canto e la melodia Italiana.

TRAMA

Uberto (basso) è un vecchio scapolo e nella sua casa spadroneggia la servetta Serpina (soprano).

L'uno è taciturno e brontolone, e l'altra capricciosa, prepotente e civetta. Uberto, che la ha a casa fin da bambina ha un debole per lei, ma Serpina ne approfitta sfacciatamente, comportandosi, nei battibecchi con Uberto, come se fosse lei la padrona.