L'organizzazione aziendale

Appunto inviato da angeleyes130487
/5

Introduzione allo studio della materia, con descrizione dell'assetto organizzativa di un'azienda (55 pagine formato doc)

Lezione 1 del 29/09/2008.

La disciplina dell'organizzazione è uno studio multidisciplinare che si è arricchito, nel corso del tempo, di molti contributi diventando un centro di convergenza culturale.
Tra le discipline che si occupano di organizzazione abbiamo la psicologia, che si interessa alla dimensione personale, analizzando le dinamiche individuali che regolano il comportamento del lavoratore (dinamiche come la fiducia, fedeltà, frustrazione, soddisfazione etc..) Altra disciplina è la sociologia che indaga, non le dinamiche individuali, ma le dinamiche tra individui all'interno di un gruppo di persone ponendo l'attenzione alle relazioni interpersonali (come si comporta il lavoratore all'interno di gruppi vasti con i pari livelli, i subordinati e i responsabili). Altre discipline possono essere l'economia, l'economia aziendale, la politica, l'etica, la biologia, l'etimologia, la storia economica etc.
L'organizzazione si è sicuramente arricchita grazie all'apporto delle altre discipline ma risulta difficile avere la mappa completa di tutte le impostazioni. Ciascuna disciplina infatti si focalizza su un punto preciso ma nessuna ne da una visione generale.

Che cos'è l'organizzazione aziendale?

Una prima accezione potrebbe riguardare "l'organizzazione del lavoro". Ma è una definizione che si limita al settore della micro-organizzazione, stabilendo le mansione e compiti che spettano a ciascun individuo, a ciascun lavoratore: chi fa cosa all'interno di una certa organizzazione.

Si utilizza il termine più ampio di organizzazione aziendale quando ci si riferisce alla configurazione generale e quindi all'intero assetto organizzativo di un'impresa o di una qualsiasi altra forma di organizzazione aziendale. Il problema del chi fa cosa è un problema posto a livello macro, quindi traslato dal livello individuale al livello complessivo. La risposta al problema riguarda non i singoli individui ma le aggregazione di individui: le unità organizzative (intese come raggruppamenti di soggetti definiti e realizzati secondo precisi criteri e modalità).

L'organizzazione quindi ha a che fare in prima istanza con il problema della divisione del lavoro sia tra singoli individui che tra le singole unità organizzative.