Lavoro di gruppo nel servizio sociale

Appunto inviato da mariannathebest
/5

Riassunto dei punti salienti del testo di Franca Ferrario "Il lavoro di gruppo nel servizio sociale" (4 pagine formato doc)

Il gruppo, fasi, caratteristiche identitarie e tipologie.
Il gruppo ha naturalmente una sua origine, uno sviluppo, una durata e una conclusione. Non vi sono passaggi obbligati bensì successioni di fasi. Appare molto interessante la proposta di Tuckman e Jensen (1977). La sequenza si compone di cinque fasi che ora andremo ad elencare: 1. Forming: è il periodo pre-gruppale nel quale emerge il bisogno di conoscersi. 2. Storming: è caratterizzato da momenti di scontro, di disaccordo, di resistenza a riconoscersi come gruppo. 3. Norming: terzo momento del programma in cui aumenta la dipendenza, nasce la coesione, il senso del noi e l’identificazione del gruppo. 4.
Performing: vengono identificati e riconosciuti gli scopi. 5. Adjorning ending: ultimo momento, caratterizzato dal disimpegno emotivo ed operativo. Le occasioni di gruppo sono in sintesi riferite a tre contesti: -> Professionale: il gruppo viene utilizzato come strumento e risorsa al fine di raggiungere l’obiettivo. -> Organizzazione: operando l’As coinvolge diverse parti dell’organizzazione ed ha bisogno che questa gli dia la legittimazione. -> Territorio: il lavoro di gruppo si coniuga con il territorio di competenza.