Oncogeni e oncosoppressori

Appunto inviato da ila03111990
/5

Oncogeni e oncosoppressori (0 pagine formato docx)

Un oncogene è un gene modificato, o una serie di nucleotidi che codificano una proteina, che indirizzano la cellula verso lo sviluppo di un fenotipo neoplastico.

LA GENETICA>>

Gli oncogeni si studiano tramite tre modelli sperimentali:
•    Saggi di trasfezione.
Si estrae il DNA da cellule tumorali umane e si trasfetta in cellule murine normali. Queste divengono trasformate, capaci di formare foci di crescita in coltura.
•    Saggi di ibridazione. Si estrae DNA a singola elica marcato, si inserisce in DNA denaturato in modo tale che si possa integrare come single strenght.
Si verifica poi dove è avvenuta l’alterazione e di quale gene.

LE DUE LEGGI DI MENDEL>>

•    Prova biologica. È un sistema che consiste nell’inoculare cellule neoplastiche e vedere se queste attecchiscono, producono tumori e metastasi. Si utilizza per studiare farmaci antineoplastici.

DA MENDEL A MORGAN>>


Con questi modelli sperimentali è stato capito che esistono virus che sono da considerarsi oncogeni. Questi virus oncogeni sono retrovirus.