Pedagogia della famiglia

Appunto inviato da pierpy1985
/5

Riassunto del libro "Pedagogia della famiglia", schematico e completo (12 pagine formato doc)

CAPITOLO 1. TRASFORMAZIONI SOCIALI E SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA'
  • Regime fascista: ONMI (Opera Nazionale Maternità Infanzia) e sussidi economici, volontà di preservare e rafforzare la popolazione italiana (1925).
  • Dalla costituzione della Repubblica fino agli anni '70 non venne presa nessuna iniziativa per:
Timore di essere considerati fascisti;

Timore verso temi procreativi;

Alta disoccupazione (donne non lavorano e possono stare a casa con i figli)
  • Situazione a partire dalla seconda metà degli anni '70: calo della natalità, aumento dell'intervallo tra matrimonio e la nascita del primo figlio, aumento dell'intervallo tra secondo figlio e primo finchè non si decide che si è troppo vecchi per farlo.
    Cause:
  1. Motivi culturali:
- innalzamento del livello d'istruzione con consapevolezza dell'importanza dei primi anni di vita;

  • Figlio come evento che ristruttura i ruoli di coppia (attrezzarsi mentalmente per accogliere il nuovo arrivato) e cambio dei ruoli nella famiglia di origine (diventano nonni, zii etc.)
  • Consapevolezza delle responsabilità connesse al divenire genitore.
  1. Motivi economici:
- I figli delle famiglie meno abbienti costano meno perché spendono meno in istruzione e quindi si perpetuano le differenze socio- culturali;

-Se uno stesso reddito è percepito da entrambi i genitori vuol dire che, lavorando tutti e due devono spendere di più nei servizi per l'infanzia..