Insegnante di sostegno

Appunto inviato da callossana
/5

Riassunto del libro "Insegnante di Sostegno" di Luana Collacchioni (33 pagine formato doc)

Introduzione
Oggi come oggi la diversità appartiene a tutti e quindi in tale ottica si configura come peculiarità della normalità in quanto peculiarità di ogni essere umano. 
Per quanto riguarda l’integrazione, tutto ha inizio con la legge 517/77 con cui la scuola pubblica apre le porte a chi per anni era stato recluso, dimenticato e discrimini nato.
Una legge come questa tuttavia, seppure fondamentale, non è garanzia di reale ed effettiva integrazione scolastica perciò in questi anni sono state elaborate nuove strategie educative e nuovi modelli di riferimento. Una formazione attenta al sostegno ne è un esempio per rispondere ai bisogni della società.


La società sta cambiando e deve continuare a cambiare per dare spazio e voce a tutti i componenti del Villaggio Globale.
Per questo dobbiamo parlare di un nuovo modo di guardare l’individuo in una dimensione olistica che esalti non solo l’intelligenza come fondamento ideologico della persona ma ne rivaluti anche i suoi aspetti più profondi che tocchino le sfere razionali e corporee oltre a quella mentale. Questa visione non è purtroppo ancora presente nella scuola, ancora ancorata al contenuto e all’esercizio piuttosto che all’utilizzo di canali diversi o di linguaggi diversi.
Possiamo considerare l’intelligenza come una struttura articolata scomponibile in più parti corrispondente alle diverse abilità, cosa che implica considerare l’individuo essere unico ma dotato di plurime conoscenze, che si influenzano formando la conoscenza integrata.
La legge 517 apre un nuovo modo di fare scuola, di fare pedagogia, di essere insegnante; è alla scuola che si richiede una particolare attenzione per i bisogni educativi di tutti i bambini, specie per quei bambini che necessitano di bisogni educativi speciali.