Apprendimento e istituzioni educative

Appunto inviato da 7psyco6
/5

Mente e cultura Famiglia, scuola e territorio Scuola d’infanzia Storia della scuola d’infanzia e della scuola primaria e della formazione degli insegnanti La struttura del curricolo e l’apprendimento degli allievi Linguaggio e scuola La creatività e le sue condizioni di possibilità nell’istruzione Dall’educazione interculturale alla social justice education Valutare a scuola L’ottica sistemica (19 pagine formato doc)

Apprendimenti tramite osservazione diretta: distinzione fra contesti di apprendimento e contesti di attività apprendimento = cercare di comprendere gli stati mentali l’adulto mette in atto strategie in relazione al principiante  progressiva partecipazione alle pratiche socialmente significative modelli mentali riguardo le attività.


STORIA DELLE ISTITUZIONI EDUCATIVE (Clicca qui >>)


Nelle attività extrascolastiche si apprende quando si è coinvolti nelle relazioni e in un’attività. Partecipare = accedere alle narrazioni (modo di interpretare gli stati mentali a partire dalle azioni umane) apprendimento  xk connettere l’esterno al vissuto delle persone
Apprendimenti mediati dall’istruzione

STRUMENTI METODOLOGICI (Clicca qui >>)


La nascita della scolarizzazione
Scuola = apprendimento+trasmissione del sapere.
Lave analizza le pratiche della scuola. Scuola = studio delle conoscenze organizzate in sistemi concettuali. Grazie al testo si organizzano le informazioni e faccio un esame sistematico; con la scrittura i significati si scorporano dal narratore da un’organizzazione orale a una formale.
Rivoluzione industriale: scuola x uso pratico della coscienza o x un sapere separato dalla vita pratica educazione al metodo per affrontare con ragione i problemi sociali insegnare un pensiero flessibile

L'EDUCAZIONE NELL'ANTICA ROMA (Clicca qui >>)


Conclusioni
L’apprendimento è una cosa naturale negli esseri umani e coinvolge il soggetto nello psicofisico (apprende osservando e ragionando)