Tema sulla buona educazione

Appunto inviato da erika95princess
/5

Tema di pedagogia sull'educazione (3 pagine formato doc)

EDUCAZIONE: TEMA

Tema di pedagogia sull'educazione.

“Cercare ovunque l’utile si addice ben poco a chi ha animo grande e libero” . Quotidianamente ci troviamo immersi in esperienze e situazioni  che possono celare insegnamenti morali che vengono colti solo osservando con gli occhi dell’anima. Bisogna saper cogliere infatti, oltre a ciò che potrebbe tornare utile durante la vita, anche quello che, ad una prima apparenza, sembra superficiale.
“Gli uomini non devono limitarsi ad osservare e conoscere delle ombre riflesse su un muro perché in quel modo non hanno consapevolezza di come il mondo si presenta realmente”; esempio di fondamentale importanza è quello della pubblicità che, nella società moderna, ci mostra una prospettiva scombinata della vita: personaggi famosi che seguono le mode e hanno successo nelle loro carriere senza nessun minimo sforzo o talento, un mondo costituito da illusioni irreali.

Tema sul significato e sull'importanza dell'educazione

TEMA SULLA BUONA EDUCAZIONE

Proprio per evitare che si caschi in questo inganno, nel corso della vita di un fanciullo la famiglia deve impartire un’educazione liberale, nobile e non avente finalità utilitaristiche . Servirà infatti per orientarsi nella società con lo scopo di insegnare i valori importanti e fondamentali per un cittadino integrato quali quello dell’importanza dell’istruzione che consente di migliorare le proprie conoscenze e innalzare il livello di cultura; oppure quello del rispetto per le altre persone e soprattutto per coloro che sono anziani, che mai si stancano di condividere delle pillole di saggezza.
E’ quanto teorizza John Locke nella sua educazione ai Gentleman infatti si tratta di un apprendimento basato sulla naturalezza, semplicità e sull’acquisizione di competenze che serviranno ad un uomo per destreggiarsi in una futura vita familiare, privata, pubblica.

Questo è l’empirismo astratto che è contenuto nell’educazione non utilitaristica.

TEMA SULL'EDUCAZIONE DEI FIGLI

Essa può essere appresa soprattutto attraverso la pratica di discipline, non sempre teoriche. Attraverso uno sport di squadra ad esempio si può imparare il rispetto verso i compagni, la disponibilità ad aiutare quando uno è in difficoltà , a lavorare come un gruppo sapendo accettare idee diverse dalle proprie o ancora ad essere competitivi in modo sano senza danneggiare se stessi e gli altri. Ciò si ripropone nel pensiero di Pestalozzi, il quale considera l’educazione come dimensione dell’autonomo sviluppo psico-fisico dell’individuo.
Anche attraverso l’arte e la musica  si può trarre un’educazione non sempre utilitaristica infatti anche in Pestalozzi esse rappresentano la creatività dello spirito umano. Queste due arti possono favorire la visione della bellezza di un corpo oltre che insegnare a non farsi trarre in inganno da ciò che appare bello esteriormente. “Pinocchio era un bambino cattivo che si fece attirare da una vita apparentemente perfetta composta da vagabondaggio e divertimento, nessuno sforzo per ottenere tutto questo, ma un giorno capì quali erano i veri valori dell’esistenza e imparò a sfruttarli per averne vantaggio”.

Scopri pedagogia e metodo di Célestin Freinet