Definizione di oggetto di studio

Appunto inviato da 7psyco6
/5

L’educazione e le sue possibili letture L’educazione e la pedagogia Educazione e vita quotidiana L’educazione e il tempo storico (3 pagine formato doc)

1.
L’educazione e le sue possibili letture
L’evoluzione socioculturale dell’uomo, l’avvento dei regimi democratici e l’espansione dell’istruzione hanno modificato le espressioni usate per spiegare a che cosa serve l’educazione e a seconda delle classi sociali, dei mestieri questa ha dovuto piegarsi a seconda della parte predominante.

IDENTITA', EDUCAZIONE E SOCIALIZZAZIONE (Clicca qui >>)


Ogni gruppo ha bisogno di curare gli aspetti inerenti alle dimensioni simboliche (valori, credenze...) dell’educazione  e non è mai esistita un’educazione neutrale xk nn lo è il suo utilizzo riceviamo un’educazione volta ad inserirci nella società l’educazione è necessità vitale (nel senso di dettate dalla richiesta del vivere, consentono di migliorare il livello di consapevolezza individuale e civica): la diminuzione delle risorse che adesso si mettono a disposizione di questo bisogno è un danno sul piano pubblico e individuale

PEDAGOGIA GENERALE E SPERIMENTALE (Clicca qui >>)


Esercizi di chiarificazione e riflessione
Che significati stabilire là dove si fa educazione? Bisogna stabilire di che cosa si parla, senza dimenticare che le vicende si originano in relazione ad antefatti o riconoscersi come attraversata dall’educazione. Il termine educazione ha diversi significati:

APPUNTI DI PEDAGOGIA INTERPSERIMENTALE (Clicca qui >>)


In latino: trasferire da un luogo a un altro
Nella filosofia socratico - platonica: far emergere mediante ragionamento dialettico
Epoca medievale: associata al ruolo che i “maestri” svolgevano nell’allontanare da sé l’allievo: il maschio era spinto a esplorare il mondo e la guerra mentre la femmina viene addestrata alla cura della casa e della prole.
Questo termine ha anche diverse funzioni.