Makarenko: riassunto

Appunto inviato da flowers84
/5

Vita e l'educazione secondo il pedagogista Makarenko: riassunto (2 pagine formato doc)

MAKARENKO: RIASSUNTO

Makarenko (1888 - 1939):

  • nasce da una famiglia operaia; il padre esercita una decisiva influenza sulla sua formazione politica
  • gli viene affidata la direzione di un’istituzione per ragazzi abbandonati, la Colonia Gorki, che sarà il "laboratorio" in cui inizia la sua esperienza di pedagogista ed educatore
  • la sua pedagogia verrà riconosciuta come modello di educazione sovietica
  • "Poema pedagogico" è romanzo pedagogico che pone, l’uno di fronte all’altro, Makarenko, l’Olimpo pedagogico e la Pedagogia Ufficiale

Educazione marxista, della disciplina, della società

Russia, dopo la rivoluzione del 1917 --> fondamenti pedagogici:

  1. educazione libera di Rousseau --> fondata sui principi di spontaneità e creatività individuale, sembra la forma di educazione più coerente per quella società dei liberi e degli uguali che verrà dopo la fase transitoria della dittatura del proletariato
  2. pedagogia scientifica --> fondata sulla natura del soggetto e sull’individualità delle tecniche didattiche; sistema educativo rivoluzionario fondato su dati materiali e scientificamente controllabili; strumento fondamentale di liberazione dalle forme alienanti delle sovrastrutture ideologiche della cultura del passato
  3. pedagogia socialista --> riprende il pensiero marxista; si basa su due concetti fondamentali: a) l’educazione del combattente (per la liberazione del proletariato) e del costruttore (dei nuovi valori); b) la ricostruzione dell’educazione

La pedagogia di Neill

MAKARENKO: PENSIERO PEDAGOGICO

Riforme scolastiche (che conferiscono alla scuola sovietica il suo assetto definitivo):

  1. del 1918 --> la scuola dev’essere unica (aperta a tutti), laica (prevedere la netta separazione stato/chiesa) e del lavoro (impartire un’educazione politecnica)
    --> ogni scuola costituisce un collettivo scolastico autonomo con una propria struttura e propri organi e prevede anche la partecipazione degli studenti attraverso un Consiglio
    --> l’educazione è umanistica e dell’autoformazione della personalità
  2. del 1923 --> educazione come formazione del comunista e del lavoratore, basata su un sistematico intervento ideologico e non sulla spontaneità, incentrata sulle 3 categorie fondamentali del marxismo: natura, lavoro e società

Il collettivo è struttura portante dell’intero processo di formazione della personalità e quindi si ha un rovesciamento della pedagogia come spontaneità individuale
è una necessità storica: l’educazione deve porsi al servizio della politica, dello stato e dei fini individuali e collettivi

L’uomo nuovo, sovietico non deve avere cedimenti individualistici o tentazioni intellettualistiche, ma si deve inserire, attraverso il lavoro ed un convinto impegno politico, nel progetto solidale di edificazione e consolidamento della società socialista
formazione politica e lavoro produttivo

Il soggetto dell’educazione non è l’individuo singolo ma il collettivo come organismo sociale unitario e non come insieme di singoli individui.

Maria Montessori: biografia breve e metodo educativo

MAKARENKO: EDUCAZIONE

L’educazione – è eteronomica -->l’educazione non prende avvio dal soggetto ma da qualcosa che è al di sopra del soggetto e per questo richiede a volte il sacrificio degli interessi e delle motivazioni individuali in nome delle esigenze sociali
- si basa sulla disciplina --> ha 2 significati: a) insieme dei mezzi impiegati per assicurare al collettivo una vita ordinata ed operativa (imposizione della legge) --> b) conquista dell’armonia fra esigenze individuali e sociali (comprensione della legge)

Makarenko dà molta importanza al metodo e alla base di questo c’è il collettivo
è un organismo unitario, organico (non è una semplice somma di individui) e pedagogicamente totalizzante (al suo interno si organizzano tutte le forme di vita del soggetto)

All’interno dell’intero collettivo (scuola) vi è il collettivo di base, ovvero una suddivisione di questo, una composizione eterogenea per età, maturazione ideologica, esperienza ed abilità operativa, da non confondere con la classe.

Scopri pedagogia e metodo di Célestin Freinet

.