Orientamenti 91

Appunto inviato da flowers84
/5

La scuola materna dev’essere una scuola in senso pieno in quanto il periodo dell’infanzia è un momento decisivo per lo sviluppo della personalità (5 pagine formato doc)

ORIENTAMENTI 1991 per la scuola dell'infanzia ORIENTAMENTI 1991 per la scuola dell'infanzia Il testo degli O si articola in 5 parti: - premessa - finalità - obiettivi - metodo e didattica - valutazione I CRITERI DI FONDAZIONE gli O, per l'analisi dei criteri di fondazione (principi teorici alla base delle scelte educative e delle metodologie utilizzate) rimandano a 3 livelli: giuridico --> educazione come diritto inalienabile del bambino come persona sociologico --> educazione come attenzione per i bisogni del bambino pedagogico --> educazione come pieno rispetto del soggetto nella sua individualità la scuola materna dev'essere una scuola in senso pieno in quanto il periodo dell'infanzia è un momento decisivo per lo sviluppo della personalità gli O offrono a tutte le comunità scolastiche un quadro di riferimento rigoroso, ma affidano a ciascuna di loro il compito di darsi un'anima pedagogica, ovvero la responsabilità di operare scelte coerenti ed autonome | O = finalità della maturazione singola scuola = prospettive ideali psicologica del bambino dell'educazione IL CONTESTO SOCIOCULTURALE DI RIFERIMENTO la società contemporanea è: - in continuo cambiamento - complessa (pluralità dei modelli di comportamento, incisività multiforme dei mass media, condizionamento tecnologico) - possibilità di arricchimento e crescita personali | possibilità per una scuola che educhi al cambiamento, alla flessibilità mentale, alla disponibilità verso il nuovo, a intensi contatti umani, alla problematicità, alla tolleranza, alla comprensione multiculturale aspetti rilevanti della famiglia contemporanea: - nuclearizzazione --> tipologia prevalente e modello di vita ideale per soddisfare i bisogni di protezione, affetto e fiducia del bambino - nuovo ruolo sociale della donna la scuola deve rendersi disponibile al dialogo e alla collaborazione con le famiglie, facendosi carico, nel limite delle sue possibilità, dei problemi che possono emergere e partecipando con tutti i genitori alla collaborazione di un progetto educativo comune la scuola ha un'importante funzione di filtro rispetto alla complessità/problematicità della vita sociale e familiare IL SOGGETTO EDUCATIVO (3/6 anni) il bambino degli O è un bambino attivo e competente modello maturativo modello ambientalista | | lo sviluppo è il risultato delle lo sviluppo è il risultato delle potenzialità del patrimonio genetico influenze dell'ambiente entrambi superati dal modello interazionista --> si rifà alla psicologia cognitivista; è l'unità mobile delle relazioni del soggetto col suo mondo (bambino/adulto e bambino/gruppo dei pari) | si basa sulle idee di 3 autori: Piaget --> il bambino, fin dalle prime fasi dello sviluppo, interagisce con l'ambiente attraverso un processo attivo e si basa su questo per organizzare e ricostruire il proprio mondo mentale Vygotskij --> il pensiero non è altro che un linguaggio interiore e il linguaggio si apprende attraverso le relazioni sociali che acquistano quindi grande importanza.