Programmazione economica

Appunto inviato da antigonescazzata
/5

Sintesi del manuale di politica economica e strategie aziendali (capitolo sulla programmazione) (20 pagine formato doc)

LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Programmazione economica: adottare decisioni coordinate e coerenti di P.E., considerando per ogni problema il complesso delle finalità di politica (obiettivi) e l'insieme delle possibili azioni (strumenti).

L'attività pubblica che diventa P.E.
si qualifica come programmazione. Essa si compone di 3 elementi fondamentali:

1.Obiettivi

2.Strumenti

3.Modello economico, che racchiude la rappresentazione ideale del funzionamento della realtà e che guida la programmazione rilevando i collegamenti tra gli obiettivi e gli strumenti.

L'obiettivo è un traguardo di P.E. che possiamo normalmente misurare in termini di una grandezza, ad esempio il reddito o l'occupazione.

Strumento è, invece, una "leva" rappresentata da un'altra variabile, di cui dispongono i responsabili delle decisioni di P.E.
(p.m.) per raggiungere un obiettivo, ossia per influenzare il valore di una variabile obiettivo.

L'analisi economica indica le relazioni tra le diverse variabili, suggerendo la possibilità che la manovra degli strumenti influenzi gli obiettivi.

GLI OBIETTIVI P.E

La struttura informativa sulle relazioni fra le variabili economiche può essere espressa da un modello matematico che descriva il funzionamento del sistema economico a livello aggregato (modello macroeconomico) o disaggregato (modello microeconomico). Tale modello di analisi sarà diverso a seconda della "scuola" di pensiero alla quale si ispiri l'economista. Un programma è costituito da tre elementi: obiettivi, strumenti, modello di analisi.