Riassunto Politica economica di Cellini

Appunto inviato da serenamirata
/5

riassunto dei capitoli del libro "Politica Economica" del Professor Cellini (69 pagine formato pdf)

Riassunto Politica economica di Cellini - RIASSUNTO DI POLITICA ECONOMICA.

CAP 1: 1.1 Spiegate cosa si intende per politica economica. Illustrate brevemente come questo concetto si è evoluto nella teoria economica. La politica economica è il corpo di principi dell'azione o inazione del governo rispetto all'attività economica. Federico Caffè ha proposto la seguente definizione: la pol. ec. è quella disciplina che cerca le regole di condotta tendenti a influire sui fenomeni economici, in vista di orientarli in un senso desiderato. La politica economica è infine quella parte della scienza che studia una comunità, riguardo all’individuazione dei fini al modo di perseguire tali fini e all’esito dell’eventuale intervento.

Leggi anche Dispensa di politica economica

I fini di una comunità - 1.2 Perché in una situazione di efficiente allocazione delle risorse, un intervento di politica economica genera un conflitto tra i componenti della collettività per stabilire gli obiettivi da perseguire? Il conflitto nasce necessariamente tra obiettivi di natura redistributiva e l'interesse degli specifici soggetti danneggiati dalla redistribuzione.
Tale conflitto può riguardare anche quelli di una singola unità: a livello di studio del comportamento individuale vi può essere ad esempio un conflitto tra ragione e sentimento.

Leggi anche Appunti di politica economica

Per comunità , si intende un aggregato di individui, con preferenze eterogenee. È del tutto fisiologico che in ogni ente (costituito da soggetti) sia presente un conflitto tra gli obbiettivi individuali dei soggetti che lo compongono. La TEORIA DELLE SCELTE COLLETTIVE sviluppa la propria riflessione intorno a questo nodo concettuale, cercando di stabilire come- a partire dalle finalità delle singole unità che lo costituiscono –un corpo complesso arrivi a all’individuazione dei suoi obbiettivi. Pertanto, la teoria delle scelte collettive costituisce una parte – la prima della politica economica. La politica economica, prima ancora di preoccuparsi di evitare che vengano selezionati obbiettivi contraddittori, studia la gestione dei conflitti tra gli obbiettivi che ci si è assegnati.