Tasso di cambio

Appunto inviato da antigonescazzata
/5

Sintesi del manuale di politica economica e strategie aziendali - capitolo su Bp e tassi di cambio (9 pagine formato doc)

BP E TASSO DI CAMBIO


Il tasso di cambio nominale bilaterale è il prezzo di una valuta in termini di un'altra valuta.
Vi sono 2 modi per esprimere questo prezzo.


Con il primo modo l'unità monetaria di riferimento è quella estera e il prezzo di tale unità monetaria è espresso in moneta nazionale: si dice allora che la quotazione è incerto per certo, ossia si indica una quantità variabile di moneta (incerta) nazionale per 1 unità (certa) di moneta estera. La quotazione è certo per incerto se è fissa la quantità della moneta nazionale, mentre varia quella della moneta estera.


Con la quotazione certo per incerto un aumento del cambio (ad esempio da 1,15$/1€ a 1,20$/1€) indicherà allora un aumento del valore dell'euro rispetto a quello del dollaro (apprezzamento dell'euro). Una diminuzione del cambio indica un deprezzamento dell'euro.


Se n è il numero totale dei paesi che adottano diverse unità monetarie, il tasso di cambio nominale effettivo è una media ponderata degli n-1 tassi di cambio nominali bilaterali esistenti, con riferimento al paese considerato. I pesi potranno rif lettere il volume delle

transazioni internazionali fra tale paese e gli altri n-1 paesi.


Il cambio si determina sul mercato delle valute, il quale riflette l'andamento della BP.

Qualsiasi peggioramento dei conti con l'Estero implica un deprezzamento del cambio; e similmente ogni miglioramento della BP comporta un apprezzamento.

Inoltre, il peggioramento o il miglioramento della BP influisce sul cambio indipendentemente dalla composizione delle varie voci nei conti della BP.

Se i mutamenti del cambio discendono dalla variazione di tutte le voci della BP, essi però influenzano in prima approssimazione soltanto alcune delle transazioni economiche che vi sono comprese.

.