Separazione pigmenti nelle foglie di spinaci

Appunto inviato da franzvolta
/5

Relazione di laboratorio (3 pagine formato doc)

Processi unitari di laboratorio chimico Corso di laurea in Chimica, Anno Accademico 2005-2006 Esperienza n° 4 Separazione dei pigmenti presenti nelle foglie di spinaci Introduzione: Lo scopo di questa esperienza è quello di ottenere una separazione, con una cromatografia di adsorbimento in strato sottile (TLC), dei pigmenti (clorofille, caroteni, ecc…) da un estratto di foglie di spinaci.
La TLC (thin layer chromatography) è un tipo di cromatografia che utilizza come fasi stazionarie sostanze come gel di silice (SiO2), allumina (Al2O3), cellulosa, poliammide ecc. Un sottile strato (qualche decimo di millimetro) di tale substrato è deposto su una lastrina di materiale di supporto (vetro, alluminio, plastica, ecc.) le cui dimensioni variano in genere da 5 x 10 cm a 20 x 20 cm.
Si prepara una soluzione abbastanza diluita (1-2 %) della sostanza da esaminare in un solvente volatile, e per mezzo di un capillare di vetro se ne depone una gocciolina piccolissima a circa un centimetro dal bordo inferiore della lastrina, così da ottenere una macchia di pochi millimetri di diametro.