Intelliggenza e creatività: riassunto

Appunto inviato da msansalone
/5

Riassunto di psicologia sull'intelligenza e sulla creatività (3 pagine formato doc)

INTELLIGENZA E CREATIVITA': RIASSUNTO

Gli studiosi italiani hanno dato un contributo allo studio sulla creatività dal punto di vista teorico, empirico e psicometrico.

In particolare un indirizzo di ricerca sviluppato a partire dagli anni 70 ha tentato di individuare una possibile relazione tra intelligenza e creatività, in merito alla quale esistono pareri discordanti.
Alcuni studi, infatti, hanno rilevato una indipendenza tra intelligenza e creatività, mentre studi più recenti hanno riscontrato una correlazione tra alti livelli di intelligenza e di creatività.
La discordanza tra tali risultati è stata ricondotta all’incidenza di fattori contestuali. Recenti studi condotti a livello internazionale non hanno comunque confermato la relazione in oggetto.

L'approccio cognitivo allo studio della creatività: tesina

TEST CREATIVITA'

In Italia è anche presente un florido dibattito sulla relazione tra creatività e ambito artistico e letterario.
In ambito psicometrico in Italia è stato creato il cd. test “Espressioni” di Calvi. Questo test ha il pregio di tentare un’armonizzazione tra la lettura cognitiva e dinamica sulla creatività, pur richiamando i concetti di fluidità e flessibilità presenti in altri test. Esso si basa sull’idea che la creatività sia un fatto di pensiero che si svolge in modo coerente con la personalità dell’individuo.

Intelligenza e creatività nel bambino: tema

INTELLIGENZA CREATIVA PSICOLOGIA

Il pensiero dal punto di vista creativo rappresenta per Calvi una fusione tra processi direttivi, che sono orientati alla soluzione del problema e quelli non direttivi, che invece offrono contenuti maggiormente imprevedibili. In questo test, evidentemente, ci si focalizza maggiormente sui processi non direttivi o secondari.
Il test di Calvi può essere applicato a soggetti compresi tra i 12 e i 14 anni e prevede quattro subtest. Il primo subtest è di tipo grafico e consiste nel comporre il maggior numero di figure con tre linee, da cui vengono sottratte le figure copiate o irregolari.
Il secondo subtest è di tipo verbale e consiste nel comporre il maggior numero possibile di frasi composte da tre parole che iniziano con la lettera “s”. Anche in questo caso vengono eliminate le frasi ripetute, copiate e irregolari (quantità pulita).
Il terzo subtest è di tipo grafico e consiste nel realizzare dei segni grafici che rappresentano fenomeni atmosferici. Viene valutata la quantità dei segni, la differenza qualitativa e il numero dei segni aventi carattere simbolico e non descrittivo.
Il quarto subtest è di tipo verbale e consiste nel trovare quanti più titoli possibili ad un racconto. Viene considerata la quantità pulita, ossia al netto di titoli che riproducono parole del testo o non attinenti.

Creatività: articolo di giornale