Personalità narcisista

Appunto inviato da debbbina
/5

Descrizione tratta dalla spiegazione della Mc Williams sulla personalità narcisista (2 pagine formato doc)

I NARCISISTI
Le personalità narcisistiche sono organizzate intorno il mantenimento della loro autostima, che deve essere arricchita e mantenuta tramite approvazioni esterne.
I narcisisti sono racchiusi in termini di grandiosità, bisogno di ammirazione e mancanza di empatia. Anche i narcisisti hanno un grado di normalità.
I narcisisti patologici sono enormemente preoccupati per se stessi. 
Si ha una sopravvalutazione di sé, che può essere o per se stessa o verso gli altri, i quali divengono speciali solo se si avvicinano al soggetto.
Si ha un’idea grandiosa di sé e dei propri obiettivi.


I narcisisti sono ipersensibili al giudizio e alle critiche. Essi desiderano approvazione e non traggono piacere dalle loro attività.
Provano tristezza, indifferenza e noia, perché nulla dà loro piacere.
Il sentimento di inadeguatezza, di vergogna e di debolezza nasce dal fatto che il soggetto pretende di essere amato e ammirato, contrariamente rifiuta la critica. I sentimenti di rifiuto della critica mantiene un’immagine elevata di sé.
Le caratteristiche temperamentali che contribuiscono al narcisismo si basano su vergogna e invidia, che sono le emozioni principali che si pensa il bambino abbia provato durante la sua esperienza infantile.


La vergogna va distinta dalla sensazione di senso di colpa: il senso di colpa è una convinzione di sentirsi cattivo, poiché ci si sente in contraddizione con gli aspetti genitoriali che si porta dentro (si ha un’attiva potenzialità a fare del male agli altri). Nel sentimento di vergogna si ha la sensazione di essere considerati cattivi o sbagliati da qualcuno esterno a sé.
La stima di sé è fragile, l’individuo può reagire alla propria sensazione di vergogna agendo tentando di apparire impressionante, bravo e abile. Se l’individuo si sente fragile e con bassa autostima tenta, oppure, di passare inosservato, studiando gli altri e di capire come bisogna apparire.
Chi tenta di passare inosservato è ipervigilante, vulnerabile e sensibile.