Esplorando il cervello

Appunto inviato da 666giusy666
/5

Note su: i neuroni e le cellule gliali; la struttura del sistema nervoso; il gusto; l'occhio;il sistema visivo centrale; i sistemi usditvo e vestibolare; il sistema somatosensoriale;il controllo spinale del movimento; il controllo celebrale del movimento ; i meccanismi cerebrali delle emozioni ;il linguaggio (37 pagine formato doc)

I NEURONI E LE CELLULE GLIALI

ISTOLOGIA: studio attraverso la microscopia della struttura dei tessuti.

Campo di ricerca. Cervello aspetto uniforme color crema, svolta finale della neuroistologia avvenuta con l'introduzione delle tinture per colorare selettivamente alcune parti delle cellule del tessuto cerebrale.

NISSL: scoprì che una classe di tinte basi poteva colorare i nuclei di tutte le cellule e dei gruppi di materiale che circondavano tali nuclei > corpi di Nissl. Colorante che distingue i neuroni dalle cellule gliali e permette di studiare la citoarchitettura dei neuroni in diverse parti del cervello.

GOLGI: il colorante di Nissl tuttavia era in grado di colorare solo una massa uniforme di protoplasma contenente un nucleo.
Golgi scoprì che impregnando il tessuto cerebrale con una soluzione di cromato d'argento detto colorante di golgi, una piccola parte diveniva più scura del resto. Si evidenziò così che il nucleo evidenziato con il colorante di Nissl è solo una piccola parte del neurone.

Leggi anche: Cervello umano: struttura, funzioni e potenzialità

L'ASSONE ha un diametro unitario si dirama per tutta la sua lunghezza ed i rami formano estendendosi degli angoli retti. Gli assoni trasportano i messaggi in uscita dai neuroni. I DENDRITI sono lunghi massimo 2mm ed alcuni si estendono dal soma.

CAJAL: Usò il metodo di colorazione di golgi per comprendere i circuiti cerebrali di molte aree del cervello. Golgi e Cajal giunsero a conclusioni opposte riguardo ai neuroni. Cajal intuì che le neuriti dei differenti neuroni comunicano per contatto e non per continuità. Golgi affermò che le neuriti di diverse cellule nervose erano fuse tra loro per costruire un reticolo continuo. La teoria di Cajal era però quella giusta. Detta teoria del neurone. Si capì che per esplorare il cervello bisognava partire dai neuroni.

Approfondisci: tutto su anatomia