Comportamentismo e psicologia della Gestalt

Appunto inviato da ameranna
/5

Appunti che definiscono il pensiero e il lavoro del comportamentismo e della psicologia della Gestalt (3 pagine formato doc)

COMPORTAMENTISMO E GESTALT

Comportamentismo o behaviorismo, anni '20 – '60, USA, sostituisce il comportamento alla coscienza come oggetto di studio della psicologia: IL NUOVO OGGETTO DELLA PSICOLOGIA E' IL COMPORTAMENTO PUBBLICAMENTE OSSERVABILE --> nessun riferimento alla soggettività, interiorità o intenzionalità dell'organismo.

Critica ai concetti di innatismo e istinto --> propone prospettiva ambientalistica = CIO' CHE DETERMINA IL COMPORTAMENTO UMANO E ANIMALE E' SOLO L'INFLUENZA AMBIENTALE. Lo schema tipico è: S->R (stimolo – risposta).
Entra in crisi perché ci si rende conto che non era in grado di spiegare in forma sufficiente i comportamenti umani complessi, le relazioni interpersonali e sociali, lo sviluppo del pensiero e del linguaggio nel bambino. È stato criticato per la sua ideologia deterministica, meccanicistica e anti-umanistica: riduce l'essere umano a un ente passivo che risponde solo al principio del condizionamento.

Watson: ingloba il concetto di condizionamento di Pavlov in una macro-teoria del condizionamento --> tentò di spiegare così ogni aspetto della vita psichica: percezione, memoria, intelligenza, linguaggio, emozione, motivazione, relazioni interpersonali. Ricerca sperimentale: PICCOLO ALBERT --> L'EMOZIONE PUO' ESSERE APPRESA ; generalizzazione --> oggetti che in un modo o nell'altro assomigliavano al ratto bianco facevano paura ad Albert. Gli allievi di Watson estesero i risultati al comportamento umano in ambito FAMILIARE, SOCIALE, DIDATTICO, TERAPEUTICO ...

Skinner: arricchimento concettuale ed operativo al comportamentismo con il concetto di condizionamento operante (o indotto) --> un organismo tente a ripetere un comportamento se adeguatamente seguito da un riforzo, a smettere di farlo se seguito da una punizione. Esperimento con i ratti nella Skinner Box; piccioni.

COMPORTAMENTISMO E COGNITIVISMO

Tolman: vs elementismo (concezione molecolaristica) di Watson --> concezione globalistica  (o molaristica): si avvicina alla Gestalt. Introdusse il concetto di direzionalità del comportamento e mappa cognitiva --> collegamento al cognitivismo.

Hull: teoria ipotetico – deduttiva , tenta di formalizzare in termini matematici i principi del condizionamento. Apre la strada ai concetti di teoria, modello e formalizzazione --> ponte tra comportamentismo e cognitivismo.

Cognitivismo e comportamentismo: riassunto

GESTALT COS'E'

PSICOLOGIA DELLA GESTALT --> scuola europea che nasce nel 1912 in Germania. È influenzata dal passato filosofico europeo --> adotta il metodo fenomenologico da Husserl --> guardare al fenomeno in sé e per sé prima di ogni classificazione, una descrizione totalmente immediata dei dati dell'esperienza cosciente, acritica --> RIEDUCAZIONE ALLA REALTA' FENOMENICA DELLE PROPRIE PERCEZIONI (visive, uditive, tattili ecc) : si tende a mescolare le conoscenze sulle cause fisiche delle percezioni con le percezioni stesse.