Freud e la psicoanalisi

Appunto inviato da lamatematica
/5

appunti di psicologia riguardanti Freud e la psicoanalisi: prima e seconda topica, es, io e superio, interpretazione dei sogni e la nevrosi (3 pagine formato doc)

FREUD E LA PSICOANALISI

Psicologia.

Freud. La psicoanalisi. La Psicoanalisi,nasce nel xx sec.,esamina le componenti più irrazionali,la mente e i processi psichici dell’uomo analizzando l’inconscio,i sogni,la sessualità infantile,le pulsioni sessuali,le modalità razionali(lapsus e atti mancanti),gli istinti.Il fondatore di questa disciplina è Freud;essa ha come scopo quello di spiegare e curare i particolari disturbi nevrotici.
PRIMA E SECONDA TOPICA
Freud elabora due teorie,dette della PRIMA TOPICA e della SECONDA TOPICA.Il termine TOPICO(luogo)è usato da Freud per indicare le diverse zone,regioni della psiche umana. 1°  TOPICA:
CONSCIO: ciò di cui abbiamo coscienza.
PRECONSCIO: serbatoio a cui il conscio attinge.
INCONSCIO: tutto ciò che abbiamo rimosso dalla coscienza, cosicché si crea una barriera impenetrabile.

Freud e le topiche: riassunto


FREUD PSICOANALISI ES IO SUPERIO

2° TOPICA:
IO (ego):  personalità cosciente.
ES (id):  insieme di pulsioni razionali,di piaceri,di istinti.
SUPER IO  (super ego):  coscienza,che si sovrappone all’Io, e quindi i comandi,i divieti e gli stimoli.
L’IO è quella parte della prima topica definita conscio e subconscio.
L’ES corrisponde all’inconscio della prima topica,influenza il comportamento.
Il SUPER-IO non ha un corrispettivo nella prima topica,si identifica con quella che è definita come la voce della coscienza,quel senso del dovere che impone all’Io un comportamento che lui di per sé non adotterebbe.
In una situazione di normalità i ricordi rimossi che stazionano nell’ES sono ostacolati dal SUPER-IO e quindi non riescono a raggiungere l’IO,quando un qualsiasi elemento cosciente riesce a risvegliare un oggetto rimosso nasce un conflitto tra il ritorno del rimosso e le resistenze del SUPER-IO.Freud chiama questa situazione Nevrosi(o psicosi).

Freud e il ruolo della coscienza: riassunto


FREUD INTERPRETAZIONE DEI SOGNI

TECNICA TERAPEUTICA
Egli basa la tecnica terapeutica sul concetto di associazione libera ovvero sul lasciare il paziente completamente svincolato da qualsiasi regola di condotta nei suoi discorsi.Il soggetto viene quindi invitato a parlare liberamente di ciò che vuole,senza censurare nulla di quello che pensa ed a cambiare argomento ogni qualvolta lo desideri.La speranza dell’analista è che il paziente rievochi elementi (o parti di essi) rimossi e permetta all’analista di aiutarlo nelle ricostruzione dei fatti,tecnica che prende il nome di interpretazione.Nell’esplorare la vita psichica dei pazienti e nel condurre le sue“terapie”,Freud si accorse che i pazienti sviluppavano nei suoi confronti reazioni positive o negative,come odio o innamoramento.Ne concluse che si trattava di un trasferimento verso la sua persona di atteggiamenti affettivi,ovvero cariche”libidiche”che i soggetti stessi avevano provato nell’infanzia verso i proprio genitori.Cosi vi è la nascita di un fenomeno chiamato TRANSFERT.

Freud e la psicanalisi infantile


FREUD PSICOANALISI INFANTILE

Freud utilizza la tecnica dell’ipnosi per curare certe patologie,affinchè si possa regredire ad eventi del passato rimossi e facendoli riemergere,si può capire l’origine delle nevrosi derivanti dai conflitti interni.Le patologie psichiche hanno origine in traumi e conflitti psichici irrisolti e tali conflitti vengono spesso rimossi,ossia tolti dallo stato di coscienza e riposti altrove.

Freud tende a respingere ora l’ipnosi,poiché ha la funzione di far crollare le barriere.Dato che con la rimozione certi eventi vengono fatti passare dalla coscienza alla non coscienza,si punterà sulla distruzione dei processi di rimozione.