Bambini che amano stare da soli

Appunto inviato da paddy
/5

Social withdrowal, psicoanalisi e solitudine e Donald Winnicott. (formato txt) (0 pagine formato txt)

"BAMBINI CHE AMANO STARE DA SOLI" SVIL2 La solitudine può essere limitata ad alcuni momenti dell'esistenza o della giornata e più che l'espressione di un malessere può talvolta essere l'espressione del bisogno di estraniarsi da un contesto verso la conoscenza del proprio mondo interiore: l'organizzazione familiare è andata verso una pianificazione forse eccessiva della vita del bamb in funzione di una socializzazione forzata togliendo al piccolo un suo spazio decisionale di tipo mentale.
Si levano cosi i primi segnali d'allarme per quei bamb in difficoltà soffocati da adulti iperprotettivi e iperindulgenti, indubbiamente intrusivi. I.
SOCIAL WITHDRAWAL Tale espressione indica lo stato in cui si trovano quei bambini che mostrano una bassa frequenza di interazioni con i pari: ci si riferisce ad un indice comp piuttosto che ad una condizione esistenziale. La teoria si concretizza nello studio longitudinale WLP coordinato dallo stesso Rubin giungendo ad affermare che esistono differenti tipi di comp solitario con diversi significati e che possono cambiare con lo sviluppo. I sogg sono stati studiati in un ambiente familiare per escludere la var novità ed adattamento. La metodologia è di tipo osservativo grazie a strumenti quali il POS e la REVISED CLASS PLAY oltre che tecniche sociometriche. (vedi più in basso 1. Comp solitario passivo: il bamb in questo caso svolge solamente un'attività creativa quieta e sedentaria; siamo di fronte ad un orientamento centrato sugli oggetti. Viene percepita dai compagni come deviante rispetto alle norme sociali del contesto; questo si riflette sul sé, ma questi bamb preferiscono stare soli piuttosto che giocare con altri: possederebbero una bassa motivazione all'approccio sociale, senza voler evitare troppo gli altri. 2. Comp solitario attivo: si tratta in genere di un comp cognitivamente immaturo e chiassoso, per cui vorrebbe stare con altri, ma viene rifiutato per la sua incompetenza sociale. 3. Comp solitario reticente: messo in atto da bamb spettatori, associato all'inibizione ed alla timidezza. Qui i meccanismi di approccio e di evitamento si scontrano generando incertezza. Questo interessante modello però non esaurisce le possibili tipologie presenti. Ciò che differenzia i bamb è un fattore biologico legato al temperamento individuale (è stata riscontrata una specifica asimmetria dell'EEG come indicatore fisiologico del temperamento), ed uno connesso all'esperienza in famiglia e all'educazione ricevuta, in particolare legato al legame di attaccamento. L'impopolarità presso i pari accompagna alcune forme di comp solitario. I soggetti impopolari e rifiutati mostrano un comp solitario a fronte della loro forte motivazione a stare con altri. È difficile stabilire se un bamb sta da solo perché impopolare o viceversa: di sicuro è in relazione alla loro competenza sociale, alla capacità di fornire aiuto, di conformarsi alle regole dei giochi. i soggetti impopolari poi formano gruppetti con altri impopolari, mentre quel