Bion

Appunto inviato da paddy
/5

Traccia del riassunto del testo "introduzione al pensiero di Bion". (5 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

INTRODUZIONE AL PENSIERO DI INTRODUZIONE AL PENSIERO DI BION Cap.
I) : L'essere umano è un animale sociale. Sempre si ha a che fare con il gruppo anche quando se ne nega l'appartenenza ; nel particolare gruppo della seduta psicoanalitica si deve tenere conto dell'osservatore che si trova immerso nel gruppo stesso ; le situazioni che si creano nei gruppi sono sempre cariche di emotività ; l'essere umano nella sua partecipazione attiva dispone di diversi modi di reagire., per cui si avrà una cultura di gruppo che è la risultante dei rapporti scambievoli fra mentalità di gruppo e i desideri dell'individuo, rapporto spesso conflittuale ; vi è pure una mentalità di gruppo che è l'attività mentale collettiva, e i singoli vi contribuiscono inconsciamente : questa è il contenitore il cui contenuto sono gli assunti di base, inconsci impulsi che determinano il modo di agire del gruppo caratterizzati da emozioni intense e primitive ; si distinguono in : ABD : la sua forma aberrante (=la produzione di una nuova forma di organizzazione che richiede il coinvolgimento di un gruppo est) è l'azione per influenzare od essere influenzati dall'est ; ABF : trova il suo leader i personalità paranoidi ; la forma aberrante consiste nel voler impossessarsi di qualcosa di est cioè esserne posseduti ; ABA : la forma aberrante è la tendenza alla scissione. Sono tutti tendenti ad evitare la frustrazione derivante dall'apprendimento ; gli individui che vi partecipano lo fanno in modo automatico e non consapevole.
Gli assunti di base possono alternarsi oppure conservarsi, ma mai coesistere. Una caratteristica comune è l'ostilità con cui si oppongono alla crescita. Il linguaggio poi è usato come una forma di azione. Per valenza intendiamo la capacità di partecipare all'attività mentale del gruppo in accordo con gli assunti di base. Questo livello di funzionamento è accompagnato dal gruppo di lavoro (GL) che esige dai suoi membri capacità di collaborazione e sforzo ed implica contatto con la realtà ; gruppi specializzati di lavoro sono i “gruppi istituzione”. Una congiunzione costante di fatti la cui realizzazione può incontrarsi in campi diversi è il cambiamento catastrofico : l'idea nuova contiene una forza potenzialmente distruttiva o perlomeno sconvolgente ; una struttura si trasforma in un'altra attraverso momenti di disorganizzazione ; ad esso collegati sono i termini di “violenza, invarianza, sovversione del sistema”. L'individuo eccezionale portatore della novità è il genio o mistico , chi tenta invece di contenere la novità e proteggere il gruppo è l'estabilishment, cioè tutti i fattori che esercitano il potere e la responsabilità all'interno del gruppo. Il rapporto tra il mistico ed il gruppo può essere : conviviale ; simbiotico ; parassitario. Cap. III) : F stabilisce l'origine evacuatoria del pensiero : è l'inizio del principio di realtà che riempie il vuoto tra la necessità dell'azione e l'azione vera e propria ; Bion attraverso l'esperienza