Breve storia della follia e della psichiatria

Appunto inviato da alessiarondi95
/5

La follia e la psichiatria dall'antichità ai nostri giorni: come sono state considerate? (20 pagine formato pdf)

Breve storia della follia e della psichiatria - Nel corso del 1600 l’universo (prima letto come un organismo vivente) comincia ad essere interpretato come un sistema meccanico e il corpo umano come un corpo-macchina scisso dalla propria anima.
A partire dal ‘500 inizia l’internamento del folle che viene così espulso dal sistema sociale.
L’internamento negli stessi luoghi riguardava tutti i devianti: folli, criminali, vagabondi….


Nel 1656 viene aperto in Francia l’Opital General. Istituzione autoritaria espressione del potere assoluto.
Non è un luogo di cura e recupero , ma di repressione e reclusione.
Alla fine del XVII sec. Si diffondono in Europa i primi manicomi: luoghi di detenzione e non di cura.
Con l’illuminismo e l’esaltazione della ragione e della facoltà razionale dell’uomo il folle viene considerato un’eccezione che andava espulsa dalla società.