Il comportamento prosociale

Appunto inviato da mipole
/5

Fattori facilitanti, fattori inibenti e prospettive individuali. ( 2 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

IL COMPORTAMENTO PROSOCIALE IL COMPORTAMENTO PROSOCIALE FATTORI FACILITANTI: senso del dovere morale empatia } motivi altruistici reciprocità innalzamento autostima } motivi egoistici riconoscimento sociale FATTORI INIBENTI stress pericolo perdita di tempo perdita materiale scarsa competenza Esperimento con i teologi: due gruppi di discussione di cui uno sulla parabola del buon samaritano PROSPETTIVE INDIVIDUALI: - spiegazione sociobiologica altruismo come comportamento appreso: condizionamento operante il modellamento altruismo come comportamento a difesa del sé altruismo come comportamento derivante da fattori emotivo - cognitivi: ù affect priming model ( Bower e Forgas ) affect as information ( Schwartz ) PROSPETTIVE INTERPERSONALI: relazione di scambio ( non favorisce l'altruismo ) vs.
relazione di condivisione ( favorisce l'altruismo) riaddestramento attribuzionale ( Fosterling ) teoria dell'attribuzione applicata al comportamento altruistico ( Weiner ) gli altri come fattore inibente ( Latanè ): diffusione della responsabilità ignoranza collettiva timore della valutazione Caso di Kitty Genovese gli altri come fattore facilitante ( Piliavin ): la possibilità di comunicare la possibilità di assumere ruoli diversificati la coesione Esperimento sul metro con un barbone e un dottore che fingono di svenire PROSPETTIVE INCENTRATE SUL LIVELLO DI POSIZIONE comportamento prosociale emergente da dinamiche intergruppo cioè l'importanza dell'appartenenza sociale nel attivazione del comportamento altruistico ( Kohler e Hoffmann ) PROSPETTIVE INCENTRATE SUL LIVELLO IDEOLOGICO norma dell'imparzialità e principio di equità ( Miller ) Esperimento con studenti, cui vengono offerti come paga per la loro adesione, vari livelli di pagamento: giusto, eccessivo e scarso il principio del bisogno ( Montada e Schneider ) la responsabilità sociale ( Batson ) MODELLI RIASSUNTIVI il modello a cinque fasi ( Schwartz e Howard ): attenzione ? motivazione ? valutazione ? difesa ( non attivazione ) o attivazione del comportamento prosociale - il ritratto dell'altruista ( Bierhoff Klein e Kramp ): alti punteggi nella scala della responsabilità sociale alti punteggi nella scala dell'empatia scarsi punteggi nella scala di misurazione delle intenzioni ostili ed egoistiche .