Condizionamento e apprendimento: appunti di psicologia

Appunto inviato da dariocardinali
/5

Gli esseri umani, a differenza degli altri esseri viventi, ereditano la capacità di apprendere dall’esperienza; la capacità di modificare pensieri e comportamenti in funzione di quel che è accaduto in passato (3 pagine formato doc)

Untitled Elementi di Psicologia (4) CONDIZIONAMENTO E APPRENDIMENTO Gli esseri umani, a differenza degli altri esseri viventi, ereditano la capacità di apprendere dall'esperienza; la capacità di modificare pensieri e comportamenti in funzione di quel che è accaduto in passato.
La capacità di apprendere ci permette di accumulare e trasmettere le conoscenze attraverso l'educazione. La psicologia del comportamento fa spesso riferimento al comportamento animale per spiegare anche il comportamento umano. Gli studi hanno riguardato principalmente con i riflessi condizionati (o appresi). E' stato dimostrato (dal premio Nobel Pavlov) che se a un cane si pone del cibo in polvere in bocca, il cane reagisce con uno stimolo detto risposta incondizionata la quale provoca un aumento del flusso di saliva.
Successivamente associò il suono di una campanella alla comparsa del cibo creando di fatto uno stimolo condizionato e l'aumento della salivazione al suolo della campanella era una risposta condizionata. Da questo processo di apprendimento semplice Pavlov scoprì che la velocità di apprendimento dipende da una varietà di fattori, come la quantità di cibo e l'intensità del suono della campanella. Scoprì anche che il tempo che passa dallo stimolo alla risposta è altrettanto importante; minore è l'intervallo di tempo, maggiore è la risposta (salivazione) allo stimolo. Inoltre se al suono della campanella si sostituisce la luce di una lampadina che si accende, il cane può abituarsi a rispondere al nuovo stimolo provocando ugualmente la salivazione Però è possibile anche addestrare un animale a non rispondere a tali stimoli, si parla in questo caso di addestramento alla discriminazione. L'apprendimento può avvenire anche attraverso un processo definito per prove ed errori: cioè mettere alla prova oppure procedere alla cieca o ancora cercare un possibile mezzo di fuga dopo l'altro finché non accade che uno funzioni. L'effetto che deriva dalla soddisfazione di aver trovato la strada giusta è detto in psicologia effetto di soddisfacimento (ad esempio i labirinti). Gli studi sull'apprendimento animale sono stati utili anche a dimostrare che dietro uno specifico comportamento c'è anche un processo di conoscenza e ragionamento. Ad esempio, se ad uno scimpanzé che si trova in una gabbia sul cui pavimento ci sono due bastoni, uno più lungo dell'altro, all'esterno un terzo bastone ancora più lungo e gli viene fatto vedere un frutto che è al di fuori della gabbia, l'animale istintivamente proverà a prenderlo senza riuscirci. A questo punto si infurierà, ma appena tornato calmo proverà a raggiungere il frutto con servendosi dei bastoni che ha a disposizione e non riuscendoci si infurierà di nuovo. Questo nuovo insuccesso indurrà lo scimpanzé a prendere quello più lungo all'esterno. Poi veloce come un lampo, l'animale userà il bastone corto per accostare a sé quello lungo, e poi quest'ultimo per prendere il frutto. Questo tipo di soluzioni dipende dalla capacità dello scimpanzé