L'obbedienza all'autorità e l'esperimento di Milgram

Appunto inviato da superlobo
/5

Appunti universitari sull'obbedienza all'autorità e spiegazione dell'esperimento di Stanley Milgram (2 pagine formato doc)

OBBEDIENZA ALL'UTORITA'

Appunti di psicologia sociale: l'obbedienza all'autorità e la ricerca di Milgram.

L'obbedienza è quella spinta all'eguaglianza, ove l'eguaglianza è tale perché si accettano le imposizioni di una persona autoritaria. In particolare ci si è occupati del fenomeno dell'obbedienza distruttiva, quando si accettano ordini che possono minacciare la vita stessa di un'altra persona, o provocare gravi danni materiali.

ESPERIMENTO DI MILGRAM: SPIEGAZIONE

Milgram condusse una ricerca proprio sull'obbedienza all'autorità.
Il soggetto preso in esame nell'esperimento, fu coinvolto, insieme ad altri due soggetti d'accordo con lo sperimentatore, nell'infliggere delle scariche elettriche ad una della altre due persone, come punizione ogni qual volta rispondeva erroneamente ad un esercizio di memorizzazione.


Ad ogni risposta sbagliata la scarica doveva aumentare in intensità. All'inizio degli esperimenti Milgram affermò che, secondo una sua convinzione, i soggetti non sarebbero andati oltre un determinato voltaggio, precisamente 150 volt, anche perché il soggetto che subiva le scariche (naturalmente fingendo), ad un certo punto sembrava addirittura morente.

Conformismo e processo di influenza sociale: riassunto

STANLEY MILGRAM: RISULTATI DELLA RICERCA

Invece, il soggetto preso in esame, incalzato dallo sperimentatore aumentava progressivamente, così il 62% delle persone coinvolte non smise finché non gli fu detto di smettere.
I risultati della ricerca di Milgram rilevò come, generalmente, vi sia un atteggiamento di obbedienza alle richieste dell'autorità, anche se ritiene che stia sbagliando.