La sindrome di Campanellino

Appunto inviato da carboncini
/5

La donna che rientra in un ruolo più umano. (1 pagine formato pdf)

Questo complesso di atteggiamenti con cui si reagisce in modo abnorme a specifiche situazioni non è la sindrome di Peter Pan, con cui si vuole dare un nome specifico a un condizionamento psicologico proprio dell’uomo che, non riesce, suo malgrado, a maturare al passo con gli eventi.
Meno studiato e meno nominato è un sistema di defaillances che colpisce le donne mature che avevano dimostrato un’innata capacità imprenditoriale sia nel gestire gli affetti sia nel gestire il mondo lavorativo.
La causa scatenante, a parere di molte donne a cui è stato posto il quesito, è lo sfinimento mentale. Si arriva ad avere bisogno di rientrare in una caducità, appartenente al genere umano, ma dichiaratamente preclusa ad una fetta ampia di persone di genere femminile che, sono ritenute e si ritengono inarrestabili.
E’ la caduta degli dei, il ruzzolone di chi si sveglia e si trova “ad avere bisogno”. Non un bisogno economico ma il desiderio più o meno sottaciuto, di ritrovare un guizzo di