Ammortamento

Appunto inviato da antonbel
/5

Note di ragioneria sul procedimento di natura tecnico contabile che serve per ripartire un costo (4 pagine formato doc)

Ammortamento: è un procedimento di natura tecnico contabile e serve per ripartire un costo, che è il costo del cespite, nel tempo.
Questo nel rispetto del principio di competenza. la procedura di ammortamento viene fatta perché le aziende prudenti dovrebbero trattenere risorse perché l'ammortamento nel CE a parità di ricavi e di altri costi ci abbassa l'utile di esercizio.

Supponiamo di avere ricavi per 100 e costi per 80; l'utile di esercizio sarà 20. Se invece abbiamo 100 di ricavo, 80 altri costi e 10 di ammortamento, l'utile di esercizio sarà 10. La trattenuta dell'ammortamento si chiama autofinanziamento lordo poiché abbiamo effettuato altri accantonamenti (quale l'ammortamento) che ha trattenuto ricchezza. Autofinanziamento netto è quando invece si trattengono gli utili.


Possiamo quindi dire che l'ammortamento è una specie di salvadanaio all'interno del quale anno dopo anno si aggiungono soldi necessari alla fine della vita utile dell'impianto per acquistare un nuovo impianto (Effetto Leman e Rouxy ).

Procedura contabile:

la procedura segue il cosiddetto tempo fisico. Nell'ammortamento a quote costanti l'ammortamento il costo storico è perfettamente uguale nel tempo per cui se abbiamo 100 di costo storico e la vita utile è di 10 anni si deve fare 100/10 e quindi ogni anno ammortizziamo un valore di 10. La scrittura in questo caso è ammortamento a fondo ammortamento. Il PC però non si ferma, per cui supponiamo di avere un valore originario di 2550, valore residuo 50 ed una vita utile di 5 anni: la procedura dell'ammortamento è costo storico (CS) - valore di recupero (VR) / vita utile (VI) = quota di ammortamento.

Come si compila il piano di ammortamento:

si mettono nel senso delle colonne gli anni di riferimento, e nel senso delle righe rispettivamente, il valore originario, la quota di ammortamento, il fondo ammortamento e il valore contabile netto. Vedi Tabella sulle slides. (metodo a quote costanti).

Metodo logaritmico: bisogna fare attenzione al PC OIC 16. Che in una nota a pagina 25 ci vuole dire che eseguendo la formula che il PC ritiene corretta il valore contabile netto al termine dell'ultimo anno non si azzera.