AVVIAMENTO AZIENDALE

Appunto inviato da superpeppisiu
/5

Ottimo aiuto per l'esame di metodologie e determinazioni quantitative d'azienda e di ragioneria generale ed applicata (4 pagine formato doc)

Untitled : Le immobilizzazioni immateriali Sezione: Avviamento   A.
DEFINIZIONE, CARATTERISTICHE E RILEVAZIONE A.I) Definizione Si definisce avviamento l'attitudine di un'azienda a produrre utili in misura superiore a quella ordinaria, che derivi o da fattori specifici che, pur concorrendo positivamente alla produzione del reddito ed essendosi formati nel tempo in modo oneroso, non hanno un valore autonomo, ovvero da incrementi di valore che il complesso dei beni aziendali acquisisce rispetto alla somma dei valori dei singoli beni, in virtù dell'organizzazione dei beni in un sistema efficiente ed idoneo a produrre utili. Esistono due differenti accezioni di avviamento: a.
in una prima accezione, l'avviamento è il frutto di una gestione aziendale efficiente nell'organizzazione tanto del complesso dei beni aziendali, materiali ed immateriali, quanto delle risorse umane. Definiremo questo avviamento come "avviamento internamente generato", ovvero "avviamento originario". L'avviamento internamente generato non può essere capitalizzato, ed iscritto nel bilancio d'esercizio sia perchè esso non è definibile in termini di oneri e costi ad utilità differita nel tempo (venendo così meno uno dei requisiti fondamentali per la sua iscrivibilità), sia perchè esso costituisce il valore attuale di un flusso di futuri utili sperati, presunti; b. una seconda accezione di avviamento si ha allorquando esso derivi da acquisizione di un'azienda (acquisto, permuta) o di una partecipazione, oppure da un'operazione di conferimento d'azienda, di fusione o di una scissione. In questo caso l'avviamento verrà definito "avviamento acquisito a titolo oneroso", ovvero "avviamento derivativo o derivato". Per la determinazione della parte di un costo attribuibile all'avviamento si rinvia al successivo paragrafo "D". L'avviamento acquisito a titolo oneroso verrà nel seguito definito tout court "avviamento". A.II) Caratteristiche Le caratteristiche dell'avviamento sono le seguenti: a) l'avviamento deve essere all'origine costituito da oneri e costi ad utilità differita nel tempo, che garantiscano quindi benefici economici futuri; a. l'avviamento ha un valore quantificabile, in quanto incluso nel corrispettivo pagato per l'acquisizione di un'azienda o di un ramo d'azienda o di una partecipazione; b. l'avviamento non è suscettibile di vita propria indipendente e separata dal complesso aziendale e non può essere considerato come un bene immateriale a sé stante, oggetto di diritti e rapporti autonomi. A.III) Rilevazione All'acquisizione di un'azienda, in sede di rilevazione iniziale occorre valutare, con prudente apprezzamento, se l'eccedenza del costo d'acquisizione sostenuto rispetto al valore corrente dei beni e degli altri elementi patrimoniali acquisiti possa o meno essere considerata un'immobilizzazione immateriale. I fattori e le variabili che devono essere prese in considerazione, per verificare che l'eccedenza sia effettivamente all'origine di oneri e costi ad utilità differi