"Armi, acciaio e malattie" di Jared Diamond

Appunto inviato da bradipolpa
/5

Riassunto del saggio di Jared Diamond "Armi, acciaio e malattie" (39 pagine formato doc)

PROLOGO - LA DOMANDA DI YALI


Estate 1972: Diamond cammina su una spiaggia della Nuova Guinea, dove si trova in qualità di ornitologo.
È insieme a Yali, un politico locale molto carismatico ed energico, che inizia a chiedergli molte domande. La più incisiva fu: come mai voi bianchi avete tutto questo cargo e lo portate qui in Nuova Guinea, mentre noi neri ne abbiamo così poco? (cargo = beni materiali)


La domanda era semplice: i discendenti degli euroasiatici dominano il mondo con il loro potere e la loro ricchezza; molti popoli si sono liberati dal colonialismo europeo, ma restano poveri; molti altri ancora non sono nemmeno padroni della loro terra. Perché il potere e la ricchezza sono distribuiti in questo modo? Tornando indietro nel tempo, Diamond afferma che attorno all'11.000 a.C.
tutta l'umanità era costituita da cacciatori-raccoglitori. È da quella data che sono iniziate le differenze tra i popoli. La vera domanda, quindi, è perché l'umanità ha conosciuto tassi di sviluppo così diversi nei vari continenti?


Prima di iniziare:

  1. La domanda di Yali è legittima?

Molti pensano di no, per tre motivi:

  1. Spiegando le cause della dominazione di un popolo su un altro, non si fa altro che dare una giustificazione ai dominatori, affermando che tutto è stato inevitabile e che quindi è inutile cercare di cambiare le cose oggi. Ma questa obiezione confonde la spiegazione con la giustificazione: capire un fenomeno permette di porre rimedio alle sue eventuali conseguenze negative.
  2. La domanda è eurocentrica, implicando la glorificazione dell'Europa e dell'America e un'accettazione della supremazia occidentale. Ma non è così: il nostro primato potrebbe essere effimero, e abbiamo indizi di tutto ciò dai successi del Giappone e del Sudest asiatico.
  3. L'uso di espressioni come "nascita della civiltà" implicano che la civiltà sia qualcosa di positivo, legato al progresso. Ma i doni della civiltà, per Diamond, sono un'arma a doppio taglio, e comunque il suo studio delle differenze tra le società non vuol dimostrare come una sia migliore dell'altra, ma come esse si siano formate nel corso della storia.