il buddismo

Appunto inviato da capafresca
/5

informazioni e curiosita per capire il buddismo (9 pagine formato doc)

BUDDISMO BUDDISMO Il Buddismo è l'insieme degli insegnamenti attribuiti o associati a Shakyamuni (principe della famiglia degli Shakya, il cui nome originario era Gautama Siddhartha) vissuto in India tra il quinto e il settimo secolo avanti Cristo.
Il nome Budda, attribuito a lui dai suoi seguaci, vuol dire “risvegliato”. Shakyamuni dedica la vita alla ricerca di un mezzo per superare le sofferenze connaturate alla condizione umana. Benché nato principe e cresciuto negli agi e nel lusso si rende conto ben presto che ogni essere deva affrontare quattro principali sofferenze: nascita, vecchiaia, malattia e morte. Dopo aver trascorso anni in meditazione, in un momento di profonda ispirazione religiosa Shakyamuni si risveglia alla realtà fondamentale della vita e dell'universo, una condizione conosciuta come illuminazione o Buddità.
Da allora, basandosi su questa condizione, cercherà la strada per consentire a tutte le persone di superare le sofferenze manifestando la propria natura illuminata, come egli stesso aveva fatto. Nei 50 anni che si suppone abbia dedicato alla propagazione della sua dottrina in India, Shakyamuni lascia molti insegnamenti che vennero in seguito trascritti e chiamati sutra. Alcuni sutra riconoscono come causa originaria della sofferenza l'attaccamento ai fenomeni transitori come fama e salute, e invitano i discepoli a rompere i loro legami con i desideri terreni e il mondo impermanente. Altri sutra sostengono che le persone possono superare le sofferenze imparando a trasformare i desideri terreni e dirigendoli verso fini positivi, senza doverli sradicare. In particolare nel Sutra del Loto viene: - dichiarato che tutti gli esseri viventi possiedono la natura di Budda; - dichiarato che non esistono categorie di persone che non possono ottenere la Buddità; - chiarito che il Budda non esiste in qualche luogo speciale e non è un essere soprannaturale; - dimostrato che la natura essenziale della vita (Buddità) esiste continuamente attraverso passato, presente e futuro. Il Buddismo dall'India si diffonde nella maggior parte dell'Asia, e raggiunge il Giappone alla metà del 6° secolo. Nichiren Daishonin, monaco buddista del 13° secolo, riconosce la centralità del Sutra del Loto come insegnamento capace di condurre tutte le persone all'illuminazione. Shakyamuni, il fondatore storico del Buddismo, visse in India intorno al 500 a.C. Dall'India, il Buddismo mahayana si diffuse attraverso l'Asia centrale e la Cina, fino ad arrivare in Giappone. La capacità di Shakyamuni di infondere speranza, coraggio e saggezza ha le basi nella sua profonda compassione e desiderio di salvare gli afflitti e i disperati. I suoi insegnamenti esposti e tramandati in forma orale in mezzo alla gente, ebbero un impatto in tutta l'India nordoccidentale. Dai numerosi scritti disponibili oggi, si può presumere che spesso espose i suoi insegnamenti in risposta alle domande delle persone. Dato che l'attività di predicazione di Shakyamuni si estese per ci