Conflitto arabo-israeliano: cause e sintesi della guerra

Appunto inviato da cliffsofmoher82
/5

Conflitto arabo israeliano: tema che descrive le cause della guerra (2 pagine formato doc)

CONFLITTO ARABO ISRAELIANO: CAUSE E SINTESI DELLA GUERRA

Guerra arabo-israeliana. Fine ‘800 sionismo.

Secondo i sionisti, gli ebrei sparsi per il mondo devono tornare in Palestina. 1917: è in corso la prima guerra mondiale. Rivoluzioni russe.
Dichiarazione di Balfour che ha creato molte complicazioni. Il Medio Oriente era tutto impero turco e la Turchia era in guerra alleata degli imperi centrali (Germania, Ungheria) contro le potenze dell’Intesa (Italia, Francia e Inghilterra). L’Inghilterra cercò di far ribellare i popoli del Medio Oriente promettendo loro l’indipendenza. Intanto gli inglesi fecero promesse anche ai sionisti, gli dissero che dopo la guerra anche gli ebrei avrebbero avuto un loro stato indipendente nella Palestina. Questa è la dichiarazione di Balfour. Finisce la guerra. Si è disgregato l’impero turco e si sono create nuove nazioni cui però subito non venne data l’indipendenza. I francesi amministravano la Siria e il Libano e il resto era amministrato dagli inglesi. Non è mai esistito nella storia uno stato arabo palestinese indipendente. Intanto si crearono dei problemi. Molti sionisti migrarono in Israele e cominciò il conflitto tra arabi e sionisti. Ci furono scontri e morti. Gli inglesi cercavano di tenere in pugno la situazione.

La storia del conflitto israelo-palestinese: riassunto

Conflitto arabo israeliano: cause

CONFLITTO ARABO ISRAELIANO: SINTESI

Anni ’40. Seconda guerra mondiale. Olocausto. Simpatia nel mondo per gli ebrei. Il sionismo si rafforza. Ci sono nuove massicce migrazioni in Palestina. Gli scontri con gli arabi sono sempre più duri. Guerra tra arabi, ebrei e inglesi. Terrorismo usato ampiamente dai sionisti. Gli inglesi si resero conto di non riuscire a tenere in pugno la situazione così se ne andarono.
Nel 1948 viene proclamata l’indipendenza dello Stato d’Israele ma gli arabi non lo accettarono e quindi fanno la guerra per cacciare gli ebrei. Coalizione di paesi arabi contro gli israeliani. Vinsero la guerra gli israeliani. Erano d’accordo sulla nascita d’Israele sia gli americani sia i russi. I paesi arabi avevano sistemi arretrati e perciò Russia e America favorivano un paese più industrializzato. C’era simpatia per Israele perché nasceva col proposito di dare vita ad una società avanzata. Si voleva dare vita ai Chibuz, aziende agricole collettive. Sembrava una forma di comunismo puro, democratico. L’ONU si pronunciò saggiamente: stabilì che bisognava creare due stati in Palestina indipendenti, uno israeliano e uno arabo palestinese. L’ONU prese una decisione saggia anche per Gerusalemme, diceva che Gerusalemme doveva essere una città stato indipendente amministrata dall’ONU. Questi suggerimenti furono accettati da Israele invece gli arabi lo respinsero perché non tolleravano la presenza di Israele nel loro territorio. Molti arabi lasciarono la Palestina. Comincia il dramma dei profughi palestinesi.

Conflitto arabo-israeliano: tesina di maturità

CONFLITTO ARABO ISRAELIANO: RIASSUNTO BREVE

1952. Colpo di stato in Egitto. Va al potere Nasser e instaura la repubblica. Nasser è un nazionalista arabo che odia il colonialismo. Vuole l’unità del mondo arabo. Si proclama socialista anche se non è comunista. È un laico, vuol tenere distinto lo stato dalla religione mussulmana. Queste sono le caratteristiche del nasserismo. Alcuni paesi imitarono il nasserismo come la Siria e l’Iraq. Questa parte del mondo arabo si avvicinò sempre più all’Unione Sovietica.
1956. Seconda guerra arabo israeliana. Nasser nazionalizza il canale di Suez che era sfruttato da compagnie private inglesi e francesi. Inghilterra e Francia reagiscono con la forza. C’è la guerra. Israele ne approfittò per attaccare l’Egitto e si prese il Sinai. L’Unione Sovietica si schierò con l’Egitto e minacciò di intervenire. Grandi tensioni. Gli USA suggerirono ad inglesi, francesi e israeliani di ritirarsi e così fecero.
Anni ’60. Nasce l’OLP (organizzazione per la liberazione della Palestina). Restano le tensioni.
1967. Terza guerra arabo israeliana. Guerra dei sei giorni. Da una parte c’era Israele, dall’altra Egitto, Giordania e Siria. Vinse Israele. Israele ha buone armi. 

Temi svoltiGuida al tema sull'adolescenzaGuida al tema sull'immigrazioneGuida al tema sull'amiciziaGuida al tema sul femminicidioGuida al tema sul NataleGuida al tema sui social network e i giovaniGuida al tema sui giovani e la crisi economicaGuida al tema sul rapporto tra i giovani e la musicaGuida al tema sulla comunicazione ieri e oggiGuida al tema sulla famigliaGuida al tema sull'amore e l'innamoramentoGuida al tema sull'alimentazioneGuida al tema sullo sport e sui suoi valoriGuida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumoGuida al tema sulla ricerca della felicitàGuida al tema sul bullismo e sul cyberbullismoGuida al tema sulla globalizzazioneGuida al tema sul razzismoGuida al tema sulla fame nel mondoGuida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeuticoGuida al tema sulla libertà di pensieroGuida al tema sulla mafia