Isaac Newton: biografia breve e pensiero

Appunto inviato da pepetonc
/5

Biografia breve, storia del pensiero di Isaac Newton e lo sviluppo della teoria della gravitazione universale: riassunto (1 pagine formato doc)

ISAAC NEWTON BIOGRAFIA BREVE

Isaac Newton. Figlio postumo di un proprietario terriero, studiò al Trinity College di Cambridge dove fu notato da I.

Barrow. Nel 1665, durante la peste di Londra, l'università di Cambridge fu chiusa ed egli rientrò a Woolsthorpe, rimanendovi fino al 1667. A questo periodo risalgono le sue scoperte fondamentali sul calcolo infinitesimale, sulla natura della luce e sulla teoria della gravitazione universale. Nel 1669 succedette a Barrow nell'insegnamento della matematica ed espose nelle sue lezioni la teoria della composizione della luce bianca, completando la spiegazione del fenomeno dell'arcobaleno fornita da Cartesio.
Nel 1671 costruì un telescopio a riflessione. Nominato membro della Royal Society nel 1672, tre anni dopo comunicò a tale accademia una teoria sul colore dei corpi, pervenendo anche a una spiegazione delle iridescenze prodotte mediante lamine sottili. I suoi studi sulla diffrazione (scoperta dal Grimaldi) non vennero pubblicati che nel 1704, nella prima edizione del Trattato di ottica.

Isaac Newton: riassunto breve

ISAAC NEWTON LEGGE DI GRAVITAZIONE UNIVERSALE

Cedendo alle pressioni di Halley, si accinse, probabilmente intorno al 1683, a scrivere i Princìpi matematici della filosofia naturale, che vennero pubblicati nel 1687, nonostante le ristrettezze finanziarie della Royal Society, avendo lo stesso Halley garantito al tipografo la copertura delle spese di stampa. In tale opera Isaac Newton sviluppò la sua teoria della gravitazione universale che andava elaborando da parecchi anni. Infatti il celebre aneddoto della mela che, secondo la tradizione, avrebbe suggerito a Newton la legge dell'attrazione universale, si fa risalire al 1666. Oltre a questa legge fondamentale, secondo cui la forza di attrazione tra due corpi è inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza, si trovano esposti nel trattato lo studio del moto dei fluidi, le leggi dell'urto, il calcolo della precessione degli equinozi, la teoria delle maree, ecc. Si può affermare senz'altro che questo scritto ha posto i fondamenti e ha fissato i procedimenti della scienza moderna.

Isaac Newton: riassunto breve

ISAAC NEWTON MELA

Nel 1687 Newton fu scelto dall'università di Cambridge quale difensore dei suoi diritti contro le intromissioni della monarchia; le capacità di cui diede prova in tale occasione lo fecero eleggere dal medesimo ateneo come proprio rappresentante al parlamento. Nel 1695 lord Halifax, suo ex alunno e cancelliere dello scacchiere, allo scopo di attuare un progetto di riforma radicale del sistema monetario lo nominò ispettore della zecca di Londra, di cui successivamente divenne direttore (1699). Sempre nel 1699, l'Accademia delle scienze di Parigi lo chiamò a occupare uno degli otto posti di membro straniero; nel 1703 fu eletto presidente della Royal Society, carica che mantenne fino alla morte.
A Newton si devono anche numerose scoperte matematiche fondamentali. Nel campo dell'analisi infinitesimale i suoi risultati sono esposti in numerosi opuscoli, tra i quali si ricordano: Analysis per aequationes numero terminorum infinitas, composto intorno al 1666; Methodus fluxionum et serierum infinitarum, scritto con intenti didattici verso il 1671 e nel quale vengono definite le flussioni e le fluenti. Nello stesso opuscolo si occupò inoltre della determinazione dei valori massimi e minimi e dei flessi delle funzioni di una variabile, della costruzione di tangenti alle curve piane, di quadrature e di rettificazioni.