Il Jazz

Appunto inviato da bambi22
/5

Ricerca sulle origini del Jazz. (file.doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

Untitled Alle origini del jazz Il jazz nasce dalla sintesi d'elementi diversi La parola jazz appare per la prima volta negli Stati Uniti.
Nel medesimo anno nasceva l'original dixieland jazz band un'orchestra di musicisti bianchi che imitavano lo stile dei neri di New Orleans. Il jazz si sviluppa in conformità a tradizioni preesistenti. Esso deriva da tre elementi: i canti neri, il blues, il ragtime. I work songs accompagnano il lavoro degli schiavi nelle piantagioni. I neri accompagnavano il proprio lavoro con i work song. Questi canti si basavano sulla contrapposizione di un solista e il coro. Quest'alternanza tra solista e coro è detta “stile responsoriale”.
I testi dei work song affrontano temi e argomenti legati alla condizione di vita degli schiavi e a volte di proteste velate. Dall'incontro con gli schiavi e il cristianesimo nascono gli spirituals Gli spirituals sono canti religiosi che hanno origine ai tempi della schiavitù. Gli schiavi erano portati nelle chiese ad assistere alle cerimonie religiose e ad ascoltare la parola del Signore. Del canto suo lo schiavo, che alla religione attribuiva un ruolo fondamentale nella propria vita, accettava di buon grado gli insegnamenti della Bibbia. Da un punto di vista musicale gli spirituals conservavano lo stile responsoriale dei work song, fondendo però elementi di derivazione africana con altri di carattere europeo, tratti dai corali protestanti che sentivano in chiesa. A causa del comune argomento religioso, allo spirituals è spesso accostato il gospel-song, o canto del Vangelo. Il blues descrive la miseria e l'emarginazione dei neri americani Il blues, canto solistico profano, diventa popolare presso il grande schermo nero solo durante gli anni venti, ma nasce negli Stati Uniti nella seconda metà dell'Ottocento. Nel blues è descritto l'universo di miseria ed emarginazione in cui vivevano i neri americani. Dal punto di vista musicale il blues nasce dalla sintesi di due tradizioni diverse: quella del canto africano, che lo imparenta con i canti di lavoro e gli spirituals, e quella della musica europea, soprattutto delle ballate del nord. Il ragtime è la prima musica strumentale afro-americana Il ragtime quando irruppe sulla scena americana ebbe subito un gran successo per il suo carattere allegro e spensierato. I suoi tratti fondamentali possono essere sintetizzati così: Il ragtime, d'ispirazione popolare, nasce come musica d'autore, generalmente pianistica e di difficile esecuzione Il ragtime è praticato da musicisti meticci, che costituivano una èlite privilegiata rispetto ai neri Il ragtime è inizialmente in tempo binario, più tardi in tempo quaternario: la sua caratteristica è in ogni modo la contrapposizione tra due ritmi diversi, uno regolare e l'altro vario e sincopato Intorno al 1900 il ragtime è diffusissimo: i pianisti lo suonano sia nei saloon sia nei locali eleganti. La diffusione di questo genere musicale provocò scandalo nella critica che la riteneva troppo volgare e co